TRANSLATE THIS BLOG

domenica 30 giugno 2019

Ma quali scuse? La capitana non ha mai pronunciato la parola "sorry"

L'avvocato smentisce la ricostruzione: "Non si è mai scusata, non lo ha mai detto". E spiega: "Certamente sarà dispiaciuta...

Ma quali scuse? La capitana Carola Rackete(foto a fianco) non ha mai pronunciato la parola “sorry”. Non si è mai scusata con gli uomini della Guardia di Finanza che, sul molo commerciale di Lampedusa, sotto i nostri occhi, venerdì notte, hanno rischiato di essere travolti dalla Sea-Watch3 mentre tentava di attraccare nel porto per far sbarcare i 40 immigrati a bordo da sedici giorni senza alcuna autorizzazione.

Il peggior nemico della donna è il femminismo (di Francesco Lamendola)

0 irlandese 900
Il peggior nemico della donna è il femminismo. La donna è infelice perché vorrebbe sentirsi donna, mentre ora è a disagio nei panni di maschio contraffatto. L’ideologia gender? è solo il frutto genuino dell'ideologia femminista


C’è un modo infallibile per far montare le femministe su tutte le furie, che è altrettanto utile per snidare le donne intelligenti: dire una verità tanto palese quanto scomoda e cioè che se l’intelligenza della donna fosse pari a quella dell’uomo, non si capisce perché la scienza, l’arte e il pensiero non abbiano prodotto altrettante donne di genio quanti sono gli uomini – neppure dopo la famosa emancipazione che a sentir loro ha ristabilito una situazione di giustizia dopo secoli di sfruttamento.

Cuore Immacolato di Maria, causa di Salvezza

 

Sabato 29 giugno si ricorre alla memoria liturgica del Cuore Immacolato di Maria, una celebrazione mobile legata al Sacro Cuore di Gesù. Il suo culto è antico quanto il Cristianesimo, ma solo nel 1944 la festa fu estesa a tutta la Chiesa. Decisive furono le apparizioni di Fatima, dove il 13 luglio 1917 la Madonna rivelò ai tre pastorelli che «il Signore vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore Immacolato. Se si farà quello che vi dirò, molte anime si salveranno e vi sarà pace».

sabato 29 giugno 2019

Bambini dati ai gay, il sistema Reggio Emilia svela l'avversione alla famiglia

È la famiglia la grande nemica della maxi inchiesta "Angeli e demoni" con la quale la procura di Reggio Emilia ha spiccato 6 ordini di arresto e posto sotto indagine 17 persone. Sono tutti accusati di reati pesantissimi che vanno dai maltrattamenti alle lesioni fino a reati amministrativi come abuso d'ufficio assistenti sociali, psicologi e medici tutti gravitanti attorno al centro La Cura di Bibbiano, una delle strutture considerate più all'avanguardia della Regione nella gestione degli affidi famigliari su bambini vittime di abusi o tolti alla famiglia d'origine per le più svariate criticità. Anche il sindaco Pd di Bibbiano Andrea Carletti è finito ai domiciliari per quello che il sistema mediatico ha già ribattezzato come un pesante macigno sul sistema del welfare "rosso" un tempo fiore all'occhiello della Regione. 

giovedì 27 giugno 2019

Gay Pride e orgoglio omosessuale. Orgoglio di cosa? (di Costanza Miriano)

Adesso, a prescindere dal tipo di inclinazione sessuale - solo per un momento, facciamo finta che esista qualcosa di diverso dal sesso, maschio e femmina - a me pare che organizzare delle parate per celebrare l'orgoglio della propria inclinazione sia davvero surreale. Uno è orgoglioso perché ha fatto qualcosa di grande, qualcosa che non tutti fanno, o almeno non automaticamente.

I MOTIVI DELL'ORGOGLIO

Gli scienziati italiani lo ammettono: il riscaldamento climatico antropico è una truffa ideologica e danneggia l'uomo (La Nuova B.Q.)


È di grande importanza la petizione firmata da decine di scienziati italiani che demolisce la teoria del riscaldamento globale antropico. Finalmente in tanti trovano il coraggio di sfidare il Potere e dire apertamente ciò che fino a poco tempo fa soltanto in pochi avevano il coraggio di affermare. La teoria del riscaldamento globale antropico è una truffa ideologica e segna l’asservimento della scienza alla politica.

Perché lo fa? Perché l’hanno eletto per questo (di Francesco Lamendola)

Perché lo fa? Perché l’hanno eletto per questo. Bergoglio è stato eletto in maniera illegittima (perché è gesuita) da una cricca di cardinali massoni; pertanto, soggiace alla sorveglianza continua della massoneria ecclesiastica

Nemmeno la santa Messa del Corpus Domini, domenica 23 giugno 2019, è sfuggita alla politica di Bergoglio d’infilare almeno un’eresia in ogni occasione che gli si presenta, liturgica o profana, solenne o quotidiana. Il Vangelo del giorno parlava del miracolo della moltiplicazione di pochissimi pani e pesci per sfamare una folla di migliaia di persone (cinquemila erano solo gli uomini, cioè i capifamiglia); e che ha fatto il signore argentino travestito di bianco?

mercoledì 26 giugno 2019

Tienammen: dopo 30 anni si scopre che furono massacrate oltre 10.000 persone


Un documento segreto rivela cosa accadde davvero alla rivolta degli studenti cinesi del 4 giugno 1989: i carri armati schiacciarono i civili a 65 km orari, ragazze trafitte con le baionette dai soldati, mille sopravvissuti falciati dalle mitragliatrici. ecco il vero volto del comunismo in Cina e che i media e i libri di storia vi nascondono.

Il 4 giugno si ricorre al 30esimo anniversario del massacro di Piazza Tienanmen. Il numero degli studenti inermi uccisi dall'esercito inviato dal regime comunista nelle strade di Pechino non è mai stato quantificato con esattezza. Il 6 giugno 1989 il portavoce del Consiglio di Stato cinese, Yuan Mu, parlò di «300 morti e 2.000 feriti». Il 17 giugno, undici giorni dopo, lo stesso Yuan dichiarò a un'emittente americana: «Non è morto nessuno. Neanche uno studente è stato schiacciato dai carri armati». La Società della croce rossa cinese, al contrario, stimò «2.600-3.000 morti». Un anno e mezzo fa, il governo britannico ha declassificato un documento inviato dall'allora ambasciatore inglese in Cina, Sir Alan Donald, che parla di «minimo 10.000 morti». La fonte del documento è lo stesso Consiglio di Stato cinese presieduto dall'allora primo ministro Li Peng, che il 20 maggio 1989 dichiarò la legge marziale, che portò al massacro pochi giorni dopo. Il documento racconta nel dettaglio come sono stati uccisi in modo barbaro i civili. Riportiamo di seguito una nostra traduzione.

sabato 22 giugno 2019

Chi predica l’integrazione mente o non sa cosa dice (di Francesco Lamendola)


Chi predica l’integrazione mente o non sa cosa dice. I registi dell’immigrazione/"invasione" dell’Europa sono gli stessi che s’inventano fenomeni mediatici come quello di Greta, per distrarre l’opinione pubblica dal mondo reale

La "teologia pratica " di Bergoglio: accoglienza e niente proselitismo (DeepMoon Amministratore)

 Il Papa a Napoli: Mediterraneo laboratorio di dialogo

Nel sinodo di Napoli, Bergoglio ha lanciato un forte appello per una teologia di accoglienza basata sul dialogo e sull’annuncio che contribuisca a costruire una società fraterna fra i popoli del Mediterraneo, ma senza proselitismo, cioè senza Vangelo, senza Gesù Cristo, senza conversione, nessuna adesione attraverso il battesimo e i sacramenti alla Chiesa Cattolica e in fine, senza salvezza, ma solo "pace" e "fratellanza". Ma a chi vuol prendere i giro? (DeepMoon Amministratore)

giovedì 20 giugno 2019

Pseudo canonizzazione di un demolitore della fede...


Ha osato! Dopo aver “canonizzato”, il 27 aprile 2014, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, Francesco-Bergoglio ci ritorna con la “canonizzazione”, il 14 ottobre scorso, di Paolo VI.

I modernisti che occupano la sede di Pietro da sessant’anni non usano neanche più i guanti, non esitano davanti ad alcuna provocazione: si “beatificano” e si “canonizzano” gli uni gli altri in tutta fretta.

Fu infatti Giovanni Paolo II che inaugurò tale andazzo, “beatificando”, il 3 settembre del 2000, Giovanni XXIII; e per fare ingoiare la pillola lo stesso giorno “beatificò” Pio IX.

Un farsi beffa del mondo intero: onorare contemporaneamente il Papa del Syllabus e l’organizzatore del Vaticano II… il Pontefice dell’intransigenza cattolica in un mondo rivoltatosi contro Dio, e il propagatore della libertà religiosa e del culto dell’uomo.

Vietato indossare il crocifisso in tv, l'ultima trovata dei laicisti


La giornalista Rai Marina Nalesso si macchia di peccato. La sua colpa? Aver indossato il crocifisso in diretta TV, durante l’edizione del TG2.

È bastato questo per scatenare le ire della rete e non solo. La conduttrice del Tg sovranista è andata in onda indossando il rosario. Lo stesso mostrato in piazza Duomo da Matteo Salvini, quello usato ogni giorno da preti e suore, monaci e laici per pregare. Un simbolo di pace e non di guerra, un simbolo che, certamente, non offende. Eccetto qualcuno, che ha dato sfogo alla polemica dalle colonne di Repubblica che non tarda a definire, la croce della giornalista, uno sfregio alla laicità nonché uno spot del motto “Dio, Patria, Famiglia… che incombe su ogni inquadratura”.

mercoledì 19 giugno 2019

È vero che Mario Monti ha salvato l'Italia? (di Alessandro Greco)


Il terrorismo mediatico che ci bombarda con l'informazione di Mediaset, Rai, La 7 e tutte le tv controllate dalle élites. Dobbiamo uscire dal'euro per salvarci o dobbiamo rimanere? Mario Monti ha salvato l'italia dal tracollo finanziario oppure ci ha distrutto economicamente? Guardate il video dove Alessandro Greco, esperto di finanza, ci spiega la realtà e riconsiderate come l'informazione televisiva ci prende in giro da anni e ci controlla la mente col terrorismo psicologico del presunto disastro finanziario. Spegnete quelle tv e buttate via quei giornali da WC. (DeepMoon Amministratore)

Il prete anti-Salvini insulta ancora: "È un pezzo di m..."


Don Giorgio De Capitani, il prete che ha appunto evocato la morte, per uccisione, del leader della Lega, è stato ospite de La Zanzara su Radio 24, cercando di mettere una pezza a quella delirante uscita. Ma la pezza è peggio del buco.

Chiamiamoli col loro nome: sono creature del Male (di Francesco Lamendola)


Il recente articolo di Cesare Baronio, La grande impostura. Riflessioni dinanzi alla crisi presente, ammirevole per chiarezza, lucidità e coraggio, ci ha confortato in tutta una serie di ragionamenti e di passaggi che da alcuni anni andiamo svolgendo e che ci hanno condotto su una terra paurosa e quasi inesplorata, nella quale ben pochi osano avventurarsi, cioè alla presa di coscienza di quanto sia terribile la radice della crisi attuale della Chiesa e di tutta la società civile; quale la sua vera natura; quali le forze dalle quali scaturisce e grazie alle quali progredisce con una rapidità e una sfrontatezza impressionanti.

Shock nel Pisano, bambini pestati con le mazze: "Non imparavano il Corano"

Shock nel Pisano, bambini pestati con le mazze: "Non imparavano il Corano"

Bastonate con piccole mazze di ferro e sberle a una sessantina di bambini senegalesi figli di immigrati che a Santa Croce sull'Arno (Pisa) lavorano soprattutto nelle concerie. Motivo? Erano tardi nell'imparare il Corano. La squadra mobile di Pisa ha indagato per oltre un mese filmando i presunti abusi.

La predica cristiana di don De Caitani "Ammazzate Salvini"

C'è un prete dietro il centralino che diffonde bufale sui naufragi


Don Zerai, il parroco eritreo soprannominato anche "don Barcone", è fondatore dell'agenzia che gestisce il network telefonico Alarm Phone

Nei giorni scorsi si assiste ad una ripresa non solo delle partenze dalla Libia, ma anche del braccio di ferro tra Ong e governo italiano con riferimento soprattutto alle politiche del ministro dell’interno Matteo Salvini.

martedì 18 giugno 2019

Chi è Gesù(Yeshua) per gli israeliani?


In questo video, un turista intervistatore, che nemmeno si ritiene cristiano tra l'altro, intervista gli ebrei per strada in terra di Israele e chiede ai suoi abitanti chi sia per loro Gesù Cristo. Chi è per voi Gesù(Yeshua)? Viene considerato da voi il Messiah, (chiede l'intervistatore) cioè l'Unto, il Consacrato, ossia il Cristo? Il video è sottotitolato in inglese, se sapete l'inglese guardate cosa ne pensano gli israeliani. (DeepMoon Amministratore)

Don Minutella stavolta sbrocca davvero... e ha ragione!


Continua la protesta di Don Alessandro Minutella, il sacerdote siciliano ingiustamente scomunicato dal vescovo di Palermo per via dei suoi duri attacchi di accusa di apostasia e irregolarità contro la chiesa apostatica Bergogliana, accusato, secondo il vescovo di Palermo, di scisma. Don Minutella riconferma la sua posizione contro l'umiliante offerta di alcuni cardinali di chiedere scusa in ginocchio davanti al vescovo e al papa, per le sue teorie complottiste verso il falso pontefice marxista e progressista. Ma il don non molla, tiene duro, alza la voce e rincarala dose, e fa pure bene. Fossero tutti i preti come lui! (DeepMoon Amministratore)

lunedì 17 giugno 2019

Camilleri ricoverato per arresto cardiaco.


Lo scrittore di 93 anni Andrea Camilleri è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiaco.

Il papa degli anticattolici che detesta i cattolici, le ultime novità (di Antonio Socci)

Continua l’attivismo politico di Bergoglio. Mentre questo articolo andava in stampa, il vescovo argentino ha ricevuto il leader della Cgil Maurizio Landini e i due – scrive “Repubblica” – “hanno condiviso i rischi di derive autoritarie”. Curiosa condivisione fra il leader del sindacato storicamente legato alla storia del Pci e il monarca assoluto di uno stato teocratico (lo Stato Vaticano) che sarebbe tenuto a rispettare lo Stato italiano (che è uno stato democratico) e a non interferire nella sua politica.

domenica 16 giugno 2019

Il delirio del prete anti-Salvini: "Bisogna uccidere il ministro"


"Ammazzate Salvini" non è l'uscita violenta, che sarebbe comunque grave, di qualche oppositore, o antagonista esaltato, che non sa più cosa inventarsi per dare addosso al ministro dell'Interno, ma, ancora più grave, è l'ennesima trovata di Don Giorgio De Capitani, un prete.

Franco Zeffirelli: Anticomunista e cattolico. Perciò la critica lo snobbò


Fu partigiano, ma non «rosso». E così l'intellighenzia italiana malsopportò la sua opera. Adorata all'estero

Osteggiato, insultato. Sarà il destino dei veri geni; ma com'è possibile che uno dei maestri del nostro '900 sia stato così incompreso proprio dall'intellighenzia del suo Paese? Semplice.

«Perché ero anticomunista riassunse tempo fa Zeffirelli al Giornale - E perché credo in Dio».

La Merkel ci manda i migranti: "Storditi e sedati sull'aereo"


La Germania si prepara ad aumentare i flussi dei trasferimenti dei "dublinanti". Il trattamento choc per non farli ribellare

Berlino nel silenzio generale dell'Europa ci rimanda indietro i migranti "dublinanti"

venerdì 14 giugno 2019

giovedì 13 giugno 2019

Progresso contro Provvidenza? (di Francesco Lamendola)

0 CRISTO OK 200

Progresso contro Provvidenza? E la volontà di Dio e il Vangelo? I cristiani moderni sono una contraddizione in termini, in effetti sono solo dei nichilisti: vivendo in un relativismo assoluto spacciato per pluralismo e dialogo

L’uomo cristiano credeva nella Provvidenza; l’uomo moderno crede nel Progresso. Non ci sono punti d’incontro, né mediazioni possibili tra le due fedi; perché di fedi si tratta, la seconda essendo un esplicito surrogato della prima. I cristiani moderni, che sono una contraddizione in termini, credono anch’essi nel Progresso, almeno nei fatti; a parole, forse, credono ancora, almeno in parte, nella Provvidenza. Però quello che conta sono i fatti; e i fatti sono che gli uomini moderni non hanno altra fede, se ne hanno una, che quella nel Progresso; altrimenti non credono in niente, e quindi, in effetti, sono solo dei nichilisti. 

CInema: Holodomor, verità sullo sterminio voluto da Stalin (di Rino Cammilleri)

scena tratta dal film Holodomor (Raccolto Amaro)

Finalmente è stato tradotto in italiano un film canadese di due anni fa: Raccolto amaro. Il titolo originale è Holodomor, che è il nome che gli ucraini hanno dato alla loro più grande tragedia nazionale: lo sterminio per fame di milioni di contadini voluto da Stalin.

La spazzatura è un grande business. E io pago

Carta da riciclare

Si diventa vecchi quando si comincia una frase dicendo «ai miei tempi». Bene: ai miei tempi la spazzatura, in pratica, non esisteva. I vestiti si riciclavano, così come gli imballaggi (borse, bottiglie di vetro, involti di carta e stagnola…); per la «frazione organica» c’era l’orto. L’oratorio passava a raccogliere, casa per casa, carta e rottami; e ci faceva dei bei soldi.

Una Sinistra che disprezza il popolo e vive fuori dalla realtà (di Antonio Socci)

A due settimane dal clamoroso risultato delle europee, si può fare il punto del dibattito nel mondo progressista: quella che ha votato e che ha ridotto il centrosinistra al minimo storico sarebbe un’Italia di trogloditi, di analfabeti funzionali, di ignoranti o addirittura di fascisti e razzisti.

Ci sono pure “sinceri democratici” che, come al solito, se la prendono col suffragio universale, che è come prendersela col termometro quando si ha la febbre alta.

lunedì 10 giugno 2019

Attaccano pure la Pentecoste per favorire i migranti (di Antonio Socci)

“Servire i poveri è nel Vangelo, non è comunismo”, ha detto ieri papa Bergoglio per rispondere ai suoi critici. Dimenticando di dire che il comunismo è stato il peggior nemico dei poveri. E dimenticando che nel Vangelo c’è scritto che anzitutto bisogna servire Dio.

Gesù non vara un partito, non si occupa di elezioni e di politica, ma del Regno dei Cieli. Dei poveri Cristo parla in modo diametralmente opposto a Marx e Lenin, che non a caso detestavano il cristianesimo. Il magistero bergogliano è confusionario e genera confusione.

domenica 9 giugno 2019

L'unione Europea non la vuole più nessuno


Da una parte Donald Trump si prende il Regno Unito sotto il braccio e spera nella Brexit per firmare un accordo “formidabile” con il Regno Unito. Dall’altra parte, Putin e Xi Jinping si incontrano in Russia e concludono accordi per una maggiore sinergia tra Mosca e Pechino. Quello che è certo è che manca un elemento in entrambi i casi: l’Unione europea.

La nuova missione del Vaticano: sostituirsi all'Onu


Gli ultimi mesi hanno visto un moltiplicarsi di conferenze e convegni internazionali in Vaticano dedicati proprio a questi temi: da quelli del settembre 2018 su «Sicurezza alimentare e dieta sana» (organizzato dalla Pas) e razzismo e xenofobia (organizzato dal cardinale Turkson) a quelli di novembre sui cambiamenti climatici (Pas) e sull'acqua potabile «bene di tutti» (Turkson). E poi ancora, lo scorso marzo su Religioni e sviluppo sostenibile (Turkson) e il Summit dei sindacati e industriali del settore trasporti (Pas); quindi ancora in maggio su biodiversità ed estinzione delle specie (Pas), senza dimenticare l'assemblea plenaria dell'Accademia delle Scienze sociali dedicata a «Nazione, Stato, nazione-Stato», a cui papa Francesco ha dedicato un lungo discorso improntato al mondialismo.

Bolsonaro imita Salvini, consacra il Brasile al cuore immacolato di Maria (di Rino Cammilleri)


Il 23 maggio il presidente del Brasile ha consacrato il suo Paese al Cuore Immacolato di Maria. E finora è stato fortunato perché i prelati e i cattolici "adulti" brasiliani non si sono affrettati a prendere, schifati, le distanze da lui, come successo in Italia con Salvini. Non è la prima consacrazione di questo tipo in Sudamerica, perché già nel XIX secolo un Paese era stato consacrato al Sacro Cuore di Gesù: l'Ecuador. Una storia che val la pena conoscere.

sabato 8 giugno 2019

Veramente siamo tutti figli di Dio?

Nel panorama contemporaneo, segnato dal sincretismo e dall’ideologia del politically correct, affermare che «non tutti sono figli di Dio» significa attirare su di sé l’ira (a volte anche verbalmente violenta) di molti.

Incuranti di ciò, ci proponiamo in questo articolo di mostrare la validità e veridicità teologica di questa affermazione. Partendo dalla Scrittura, troviamo scritto in uno dei brani fondamentali del credo cristiano, il prologo giovanneo, che «[il Verbo] venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio» (Gv 1, 11-12).

Una parte di Chiesa cattolica celebra il mese del pride


I progressisti presenti nella Chiesa cattolica, anche a livello ecclesiastico, elogiano il mese dedicato alla promozione dei diritti Lgbt. Polemiche in arrivo

C'è una parte di Chiesa cattolica che interpreta la pastorale dell'accoglienza in modo estensivo. Le battaglie della comunità Lgbt - ci si domanda - devono essere solo accolte o possono trovare piena legittimazione negli ambienti ecclesiastici? Per alcuni di questi, specie tra quelli americani e progressisti, non esiste una differenza sostanziale tra i due approcci possibili.

venerdì 7 giugno 2019

Il parroco di Avezzano anti-salvini dichiara in radio: "Salvini deve scomparire"


AVEZZANO. Il parroco di Avezzano "anti Salvini" torna a colpire alla radio. Nel corso del programma La Zanzara su Radio 24 don Aldo Antonelli ha detto: “Salvini è come Hitler. Hitler metteva i disgraziati nei forni, lui li butta nel mare”.

giovedì 6 giugno 2019

La società anti-educativa (di Maurizio Blondet)


“Fake News! Non è stata eutanasia! E’ stato solo suicidio!”. Rivoltante la reazione dei media e dei radicali sulla ragazzina olandese di 17 anni che s’è lasciata morire. Cappato, Mentana e non so chi altro hanno insinuato che la notizia sia stata falsificata apposta da “quelli di Verona” per bloccare le proposte di legge sulla legalizzazione della morte eseguita dallo stato su richiesta, che “giace in Parlamento”.

martedì 4 giugno 2019

Un piovra di traditori

0 TAVOLATA NEGHER 400

L’Italia sta morendo, e con lei l’Europa; e allo stesso modo sta morendo la fede cattolica. Si tratta, in primo luogo, di un suicidio: le forze esterne che stanno operando l’aggressione non sarebbero sufficienti a finire l’opera, se non vi fossero delle potenti forze interne che la favoriscono, l’affrettano e la benedicono.

Minibot: hanno fatto marcia indietro? Non si sa... (di Maurizio Blondet)

Risultati immagini per minibot

L’emissione di miniBoT non è “nuovo debito”, come mentono piddini e giornali (e Visco, la BCE, la Commissione, il Colle…) bensì cartolarizzazione di un debito già esistente, quello che la pubblica amministrazione ha con i fornitori privati, a cui ritarda scandalosamente i pagamenti. Per contro, il progetto, per essere serio, andrebbe pensato molto meglio, spiegato nei pro e nei contro ad una popolazione fiduciosa e unita nel riconoscere la legittimità del governo che la guida in un passo così difficile, con una banca centrale patriottica, la piena coscienza di chi è il Nemico. Bisognava prevedere la prevedibile resistenza durissima, assassina, che tutti i poteri forti avrebbero sparato contro il processo: sparatoria che è solo cominciata.

lunedì 3 giugno 2019

La mistificazione della Storia (di Francesco Lamendola)


Quella sera d’autunno del 1944, in via Martignacco. La storia è stata mistificata e stravolta? Si è arrivati a un tal punto, che i giovani d'oggi pensano che i bombardamenti dell’ultima guerra siano stati compiuti dai tedeschi!

Francesco non dice la parola comunismo


Mea culpa di Bergoglio sull’etnia discriminata. Beati 7 martiri del regime sovietico, ma senza mai nominarlo

Non nominare il nome di Dio invano, e neanche quello del tuo nemico. Papa Francesco sceglie di non pronunciare mai la parola «comunismo» durante l'omelia della Divisa Liturgia.

Fico dedica il 2 giugno ai rom. E loro borseggiano alla parata


Sono sette in totale, cinque donne rom, un cittadino peruviano ed un tunisino, gli stranieri fermati dai carabinieri mentre tentavano di mettere a segno furti e borseggi durante la parata per la festa della Repubblica

Bergoglio e il comunismo. Un rapporto inquietante emerge dalla visita in Romania (di Antonio Socci)

Incurante dell’ennesima, cocente, sconfitta elettorale (o forse proprio per questo), con rabbiosa ostinazione, papa Bergoglio prosegue la sua campagna elettorale, come leader politico della Sinistra mondiale. 

Infatti continua a ripetere le sue invettive in perfetta sintonia con tale parte politica. I siti di tutti i giornali ieri titolavano: “Il Papa in Romania: ‘Non cedere alle seduzioni di una cultura dell’odio’ ”. 

Espressione volutamente vaga, tipica di chi lancia il sasso nascondendo la mano, però sapendo che – trattandosi di una parola d’ordine della Sinistra – verrà poi interpretata come accusa contro chi si oppone a un’emigrazione di massa e incontrollata (contro i Salvini, i Trump eccetera).

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...