TRANSLATE THIS BLOG

sabato 29 aprile 2017

Suor Elena Aiello, la mistica cattolica che avvisò Mussolini


Suor Elena Aiello (oggi beata) è stata una mistica cattolica che aveva molte visioni e rivelazioni dal Signore e dalla Madonna. Ebbe anche le stigmate come Padre Pio, suo contemporaneo. e nacque a Montalto Uffugo in provincia di Cosenza, il 10 aprile 1895, di mercoledì della Settimana Santa, da Pasquale Aiello e Teresa Paglilla. Da piccola, Elena visse in un ambiente familiare cristianamente esemplare... leggi quì tutta la sua biografia.

Scrisse nel 1940 una lettera al duce Benito Mussolini su ordine di Gesù per avvisarlo di fare tutto il possibile per evitare la guerra in Italia, altrimenti ci sarebbero state gravi conseguenze per lui, gli italiani e il papato.

Le malattie spirituali

“Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua fama si sparse per tutta la Siria e così condussero a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guariva” (Mt. 4,23-24).

“Vi sono ancora molte altre cose compiute da Gesù, che, se fossero scritte una per una, penso che il mondo stesso non basterebbe a contenere i libri che si dovrebbero scrivere” (Gv. 21,25).

Chi bisogna seguire?

La chiesa dal greco "ekklesìa" che significa "assemblea", "gruppo", "riunione", cattolica (universale) dai documenti storici risulta essere la prima chiesa in assoluto, nata dal giorno della pentecoste pasciata da Pietro e gli altri discepoli chiamati per vocazione (vescovi - parola viene dal greco επίσκοπος epìscopos, che significa "supervisore", "sorvegliante", presbiteri o prete dal greco πρεσβύτερος, presbyteros, "anziano"; attraverso il latino presbyter deriva anche il termine italiano presbitero, diaconi - dal greco διάκονος (diákonos), ovvero servitore) a continuare l'opera di Gesù Cristo il figlio di Dio.

giovedì 27 aprile 2017

L'abuso dei social cagiona gravi distorsioni nella personalità

Il web ha sovvertito canoni etici e professionali rivoluzionando così il nostro "modus vivendi", e mutato negativamente il comportamento di taluni net-surfer

La psicologa relazionale Patricia Wallace ha da poco dato alle stampe la riedizione del suo libro La psicologia di Internet (Cortina Editore), un nuovo e più esaustivo ritratto della psicologia on-line; una nuova visione del mondo permutata dai social-network e certamente debitrice di un ambiente completamente nuovo. Spaziando dal dating, all'altruismo fino ad una socializzazione anonima e priva di un feedback immediato, di un contatto fisico, e di una latente incertezza, Internet è indiscutibilmente divenuto un innovativo e futuribile strumento di sviluppo e progresso per la connessione interattiva.

La donna che dovette girare 23 ospedali per abortire era una fake news


La notizia della donna veneta di 41 anni costretta a chiamare 23 ospedali prima di trovare un medico che la facesse abortire è falsa. La fake news del 1° marzo, era stata rilanciata dal noto opinionista Massimo Gramellini, dal Fatto quotidiano e Repubblica, ma recentemente un trafiletto apparso sul Corriere del Veneto ha reso noto che, in base alle indagini condotte da un procuratore aggiunto e il comandante dei Nas, la donna ha abortito meno di un mese dopo aver contattato l’Azienda Ospedaliera e che «le telefonate erano state fatte in preda a una crisi d’ansia». La vicenda era finita su tutte le prime pagine dei quotidiani italiani dopo la denuncia della Cgil, cui la donna si era rivolta.

Il vescovo ungherese Márfi: "L'ideologia musulmana incompatibile con la nostra"


"Noi non possiamo guardare le loro donne, ma loro possono violentare le non musulmane perché piace ad Allah. Come si fa a sostenere una cosa del genere?"

mercoledì 26 aprile 2017

La Bibbia e per tutti?

Questo e un altro argomento dei protestanti contro la chiesa cattolica, dicendo che essa vieterebbe di leggere la bibbia per paura di scoprire la verità e quindi di lasciarla. 

SI la Bibbia che è parola di Dio è donata per tutti gli uomini che hanno interesse a cercare Dio a trovarlo e a convertirsi. Le altre religioni che si interessano a studiare il suo contenuto non capirebbero il vero significato delle scritture dicendo solo eresie ed assurdità.

martedì 25 aprile 2017

Idolatri noi cattolici... ma ne siete proprio sicuri?


Una delle accuse più infamanti che un cristiano possa ricevere è quella di essere idolatra. Essere chiamato idolatra, per un cristiano, infatti, è altamente offensivo. Molti protestanti definiscono “idolatri” noi cattolici, perché ci rivolgiamo anche ai santi in cielo, affinché preghino per noi il Signore Dio nostro, cioè Gesù Cristo, unico nostro intercessore presso Dio. Spesso il cattolico medio si rivolge al suo santo di fiducia, in maniera spontanea, perché ormai abituato da tempo, a farlo. Non si chiede se quella richiesta di preghiera sia adorazione o venerazione, si rivolge al santo per chiedergli aiuto, e basta. Il chiedere preghiere al santo a cui si è devoti, non è sbagliato, perché in fin dei conti si attua il consiglio di s.Paolo quando ci esorta a pregare gli uni per gli altri.

giovedì 20 aprile 2017

Nel Medio oriente è già pulizia etnica. I cristiani sono a rischio di estinzione

Crocifissi, decapitati, violentati: solo in Irak da un milione e mezzo sono scesi a 300mila. Ma ormai sono in fuga dappertutto

Il Papa arriverà al Cairo a fine mese e gli attacchi delle bandiere nere contro i cristiani non si fermano.

L'ultimo è avvenuto martedì a un posto di blocco della polizia che difende il monastero di Santa Caterina nel Sud del Sinai. Un agente è stato ucciso e altri quattro feriti, ma gli assalitori hanno dovuto ripiegare.

mercoledì 19 aprile 2017

Il caso Zolli, l'ebreo rabbino che divenne cristiano cattolico

Preambolo 

Anche oggi il “caso Zolli” è un “nervo scoperto” per l’ebraismo italiano.

Non solo perchè il rabbino capo di Roma si convertì al cattolicesimo: ma anche e soprattutto per le vicende oscure di cui si macchiò la comunità israelitica romana – nei suoi vertici – quando con il crollo del regime fascista, Roma cadde in mano ai nazisti (1943).

Infatti l’ebraismo italiano, assimilato col Risorgimento e pienamente integrato col Regime, non si aspettava di essere tradito ed osteggiato da quest’ultimo.

Siccome Zolli era di parere contrario nel 1937-‘38 avvertì che le varie comunità israelitiche d’Italia, e specialmente quella di Roma, correvano un serio pericolo (dato il “patto Roma – Berlino e le “leggi razziali”), fu messo da parte e calunniato – in un primo tempo (1938) – dai vertici della Comunità israelitica romana. In un secondo tempo (1944 –‘45) - quando si convertì al cattolicesimo – addirittura fu preso come capro espiatorio sul quale far ricadere tutte le colpe; ossia le responsabilità dei vertici israelitici romani che si prestarono, prima (sino al ’43) come collaboratori dell’OVRA; poi come spie delle S.S., a rassicurare gli ebrei (i “piccoli pesci”) che nulla sarebbe cambiato (1938) e quindi (1943) denunciandoli alle S.S. per farli deportare, salvando così la vita dei “pezzi grossi”.

martedì 18 aprile 2017

La Tradizione della Chiesa Cattolica


Ci risiamo! Ogni volta che si tenta di attaccare, da parte dei protestanti e dai liberi biblisti adenominali con bibbia alla mano, il magistero della chiesa cattolica e le tradizioni orali, si usa il passo di Matteo 15 dove i farisei e gli scribi rimproverano Gesù per l'inadempienza delle osservanze delle tradizioni, da parte dei suoi discepoli. Peccato però che chi usa tale passo evangelico per accusare i cristiani cattolici di farisaismo e di tradizionalismo ipocrita, non considera un piccolo dettaglio: il contesto storico di Matteo 15 dove vengono risaltate le "tradizioni" accusate da Gesù come a delle pratiche vuote, non è di riferimento a quelle cattoliche odierne, né al magistero secolare della chiesa, come qualcuno tenta invano di dimostrare, ma a quelle ebraiche di quel tempo e di quel contesto storico. Gesù rimproverava le tradizioni eccessive derivate dalla legge mosaica.
"In quel tempo vennero a Gesù da Gerusalemme alcuni farisei e alcuni scribi e gli dissero: «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli antichi? Poiché non si lavano le mani quando prendono cibo!». Ed egli rispose loro: «Perché voi trasgredite il comandamento di Dio in nome della vostra tradizione? 
Dio ha detto: 
Onora il padre e la madre e inoltre: Chi maledice il padre e la madre sia messo a morte. Invece voi asserite: Chiunque dice al padre o alla madre: Ciò con cui ti dovrei aiutare è offerto a Dio, non è più tenuto a onorare suo padre o sua madre. Così avete annullato la parola di Dio in nome della vostra tradizione. Ipocriti! Bene ha profetato di voi Isaia, dicendo: Questo popolo mi onora con le labbra ma il suo cuore è lontano da me.  Invano essi mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini». (Matteo 15,1-9)

domenica 16 aprile 2017

La Passione di Cristo vista dal profeta Isaia


Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori che ben conosce il patirecome uno davanti al quale ci si copre la faccia, era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima. Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori e noi lo giudicavamo castigato, percosso da Dio e umiliato. Egli è stato trafitto per i nostri delitti, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti. Noi tutti eravamo sperduti come un gregge, ognuno di noi seguiva la sua strada;

Auguri Benedetto XVI, il papa emerito (il vero papa) compie 90 anni


Biografia 

Nato il 16 aprile 1927 a Marktl am Inn, in Germania, Joseph Ratzinger discende da un'antica famiglia di agricoltori della Bassa Baviera. I suoi genitori, non particolarmente benestanti, cercano di assicurargli un'educazione dignitosa tanto che, a fronte di alcune difficoltà, per un certo periodo è il padre stesso - di professione commissario di gendarmeria - a occuparsi della sua istruzione.

sabato 15 aprile 2017

Apologetica Cattolica: come Usare le Scritture Sacre per Difendere la Fede Cattolica, di John Salza (video)


John Salza, avvocato, ex massone riconvertitosi al cattolicesimo e da tempo apologeta cristiano cattolico, collaboratore con dei sacerdoti canadesi che portano nel mondo il messaggio dei segreti di Fatima, spiega i passi biblici in linea e in difesa delle dottrine cattoliche contro le false accuse delle varie denominazioni e sette protestanti. L'esegesi biblica è sempre stata patrimonio dell'unica chiesa cristiana esistente e voluta da Gesù Cristo da oltre 2000 anni, la Chiesa Cattolica Apostolica Romana. Tutte le altre denominazioni presunte cristiane e le varie sette adenominali sono false religioni e insegnano false dottrine, altre invece ricopiano dal cattolicesimo per farle proprie e pretendono di essere ispirate falsamente dai capi setta. Non abbandonate la dottrina cattolica tradizionale. La bibbia è stata creata, rilegata, tradotta(da San Girolamo) ed è di copyright della Chiesa cattolica, non da Martin Lutero. Guai a chi toglie o modifica qualcosa dalla bibbia(cattolica).

giovedì 13 aprile 2017

I due Testimoni dell'Apocalisse


I due testimoni o i due ulivi che devono venire, sono due figure fisiche o simboliche consacrate dall'Altissimo, descritte in una profezia di Apocalisse al capitolo 11,4 dove costoro, verranno sulla terra a raccogliere e a guidare la Vera Chiesa Cattolica di Cristo che mantiene i comandamenti di Dio, quelle persone che non hanno preso il marchio della bestia (apo 13,16), durante il regno finale dell'anticristo e del falso profeta. Quest'ultimo, avrà istituito un'immagine, cioè la religione dell'uomo(666, un numero d'uomo - apo 13,18), per mezzo della sua chiesa, un anti-chiesa sorta nelle viscere della chiesa cattolica detta in Apocalisse 17 e 18: "Babilonia la Grande, la madre delle prostitute e degli abomini sulla terra" e siede sui sette colli di Roma. La grande prostituta non è l'america, come dicono o sostengono alcuni. Non è nemmeno mai stata la millenaria Chiesa Cattolica come sostengono certe sette, ma sarà(ripeto) un'anti-chiesa che sta sorgendo da dentro la Chiesa Cattolica come ha predetto la Madonna di Fatima in Portogallo. Come farebbe altrimenti a sedere su "sette colli" o "sette monti" e non essere Lei al tempo della fine?

domenica 9 aprile 2017

Il crocifisso dal braccio schiodato: è così che Gesù assolve un peccatore

Le storie che si raccontano sui Crocifissi venerati dai cattolici nel mondo sono tante e ciascuna con un particolare significato teologico. La storia che qui è presentata esprime efficacemente il perché Cristo ha accettato di morire in croce: perdonare i peccati di tutti, senza alcuna distinzione. L’amore di Gesù per ciascuno di noi va al di là dei nostri pensieri, dei nostri criteri, dei nostri desideri.

Padre Pio: un sacerdote cattolico che operò miracoli e portò le piaghe di Gesù Cristo sul suo corpo (pdf)


"Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi». Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi»." (Giovanni 20, 21-23)

Domenica delle palme, domenica del trionfo


La domenica delle palme nel calendario liturgico cattolico è una celebrazione ricorrente la domenica precedente alla festività della Pasqua. Con essa ha inizio la settimana santa ma non termina la quaresima, che finirà solo con la celebrazione dell'ora nona del giovedì santo, giorno in cui, con la celebrazione vespertina si darà inizio al sacro triduo pasquale.

sabato 8 aprile 2017

Siria: Forse non tutti sanno che...

La famiglia Assad appartiene agli alawiti. La parte più tollerante dell'Islam. Le donne siriane hanno gli stessi diritti degli uomini nella sanità e nell'istruzione. Nei Paesi dell’area mediorientale, la Siria è annoverata fra i più progressisti in termini di diritti di genere. In Siria le donne non sono obbligate a indossare il burqa. La Sharia (la legge islamica) è incostituzionale. La Siria è l'unico paese arabo con una costituzione laica e non tollera movimenti estremisti islamici.

Tutto quello che mi hanno detto gli angeli


E’ giunto il momento di conoscere la verità la quale ci porterà a non avere più la presenza del male sulla terra. Non potevano arrivare alla verità coloro che sono vissuti nelle epoche passate perché vivevano in condizioni sociali ed ambientali molto difficili, ora però, coloro che sono presenti sulla terra in questa epoca, sono obbligati a cercare la verità. E’ importante avere il desiderio di verità e l’intuito che ci porterà a fare tante riflessioni, intanto dobbiamo essere convinti che esiste il male sulla terra perché è presente il diavolo.

giovedì 6 aprile 2017

L’attacco di Erdogan all'”Europa crociata”


Dalle elezioni olandesi, allo scontro con la Merkel, fino agli ultimi avvenimenti con la Grecia, il presidente turco ha trasformato l’Europa, negli ultimi mesi, in un argomento costante dei suoi discorsi. È stato un crescendo di attacchi mirati, di minacce più o meno velate, che hanno dimostrato un protagonismo sempre più forte del presidente turco, ma anche un’ondata di antieuropeismo mai così forte come adesso. In particolare nelle ultime settimane, le frasi del presidente Erdogan si sono fatte più incandescenti, incentrate soprattutto in un presunto scontro di religione fra Europa e Turchia.

martedì 4 aprile 2017

La Terza Guerra Mondiale vista da Mazzini e Albert Pike (tratto dal libro “La Massoneria: i suoi segreti”


Albert Pike (1809-1891) ebreo di origini,  fu poeta, filosofo, pioniere, soldato, umanista e infine massone del 33° grado, Sovrano Gran Commendatore del Supremo Consiglio del R.S.A.A. (Rito Scozzese Antico e Accettato) della Giurisdizione Sud degli Stati Uniti e Capo Dogmatico, o Anti-Papa della Massoneria Universale. Membro onorario di quasi tutti i concili supremi del mondo, e membro del K.K.K, Ku Klux Klan, e amico del frammassone di 33° Giuseppe Mazzini (1805-1872), Capo d’Azione Politica della Massoneria Universale e capo dell'ordine degli Illuminati dal 1834.

lunedì 3 aprile 2017

ALTRO CHE REPRESSI... I CATTOLICI LO FANNO MEGLIO!

Sono invece i figli della liberazione sessuale ad avere una visione della sessualità triste e sterile

Come sappiamo bene noi che leggiamo queste pagine, la Chiesa è stata guardata dall'esterno con le lenti sfocate del pregiudizio in molti ambiti, ma quello in cui la vulgata è tanto lontana dalla realtà da diventarne quasi il contrario è quello che vuole i cattolici sessualmente insoddisfatti, repressi, infelici.

La verità è esattamente quella opposta. A essere infelici - almeno a quanto mi risulta dai racconti, dalle confidenze, da tanti dettagli che vedo, e certo a quanto risulta dall'instabilità delle coppie - sono i figli della liberazione sessuale, quelli che hanno ereditato da una generazione sciagurata di padri e di madri una visione della sessualità triste e sterile.

sabato 1 aprile 2017

Cosa sta succedendo alla Chiesa? (rivelazione da un esorcismo)


Quanto marcio c'è dentro la Chiesa e quante critiche vengono sdoganate e rilasciate da molti a causa di questo!!! Il grande pubblico vede gli scandali, (Gesù lo predisse in Matteo 18,7 ndr) ma non ne capisce le origini o i responsabili o meglio, il vero responsabile dietro a tutto questo, Satana.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...