TRANSLATE THIS BLOG

giovedì 30 novembre 2017

Il piano per distruggere l'uomo


La campagna contro la violenza sulle donne in realtà ha come obiettivo la messa all'indice dell'uomo (preferibilmente bianco e occidentale, infatti le femministe davanti all'islam si zittiscono) 

di Costanza Miriano

mercoledì 29 novembre 2017

La vacca in croce al posto di Gesù. «Qualcuno “potrebbe” sentirsi offeso», dice il vescovo


Una mucca esposta davanti all’altare in una chiesa belga per protestare contro l’inquinamento. Il vescovo dà l’ok poi prende timidamente le distanze.

«Il significato di un simbolo qual è la croce non può essere deviato, altrimenti potrebbe essere offensivo o ridicolo». “Potrebbe” ha detto il vescovo di Hasselt, monsignor Patrick Hoogmartens. La toppa peggio del buco, come si dice in questi casi.

«Stanno cercando di eliminare i cristiani»


Articolo tratto dall’Osservatore romano – Tutto è cominciato con la chiusura del collegio cattolico a Mohanpur, poi i radicali indù hanno dato vita a una minacciosa protesta nel capoluogo, infine il susseguirsi di dichiarazioni e atti di ostilità nei confronti dell’intera comunità cristiana. L’accusa, sempre la stessa, quella di convertire forzatamente al cattolicesimo.

lunedì 27 novembre 2017

Bergoglio, CL e l’Anticristo (di Solovev) alle prese con la cancellazione di Gesù, guardare il presente alla luce della drammatica profezia di Giovanni Paolo II


Ha fatto clamore il caso della scuola siciliana dove sono state rimosse le immagini della Madonna e di Gesù Cristo – ed è stata cancellata la preghiera del mattino – in nome della laicità della scuola. E’ la legge.

Però, per lo stesso motivo, si dovrebbero bandire dalla scuola pubblica tutti gli indottrinamenti ideologici, di ogni genere (che purtroppo ci sono).

E poi se fosse riconosciuta davvero la libertà di educazione non sorgerebbero questi problemi: in un Paese dove ci sono varie proposte educative, ognuno può scegliere la scuola che preferisce (anche quella che ha la preghiera del mattino).

domenica 26 novembre 2017

Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno (Mt 25,31-46)


Siamo ormai giunti al termine dell'Anno liturgico e, quest'oggi, ultima domenica prima dell'Avvento, si celebra la festa di Cristo Re dell'universo. Questa celebrazione ci ricorda che noi apparteniamo a Gesù, apparteniamo a Lui completamente. Siamo suoi per creazione, perché tutto è stato creato per la sua gloria; e siamo suoi per redenzione, in quanto Lui ci ha salvati a prezzo del suo Sangue.

sabato 25 novembre 2017

Il cavallo che si sente cane e il casalingo: il nuovo libro per insegnare ai bambini a diventare trans


Va molto di moda in Svezia il nuovo libro per bambini da uno a tre anni “Hästen & Husse”. Per l’autrice è un modo per sfatare il «tabù dei bambini transgender»

«Il tema delle coppie omosessuali è diventato ormai mainstream mentre quello dei bambini transgender è ancora tabù nella società». È per questo che l’autrice e docente universitaria svedese Susanne Pelger ha deciso di realizzare un nuovo libro per bambini dagli uno ai tre anni, molto in voga in Svezia, intitolato Hästen & Husse (Il cavallo e la casalinga).

Holodomor, il genocidio per fame imposto dal comunismo all’Ucraina. Uguale a quello armeno, un genocidio dimenticato (oggi la commemorazione)


Se il Genocidio Armeno, il “Metz Yeghérn”, il Grande Male, ha aperto il secolo dei genocidi pianificati dai governi (e ancora oggi gli eredi di quel governo, in Turchia, sostengono una campagna di negazionismo attiva e incurante delle evidenze storiche) il silenzio e l’omertà hanno circondato per decenni un altro genocidio: quello ucraino.

giovedì 23 novembre 2017

Iconoclastia a scuola: dirigente scolastico fa rimuovere la statua della Madonna, immagini sacre e del papa


Dopo le proteste di qualche imbecille estremista laico, un preside della scuola di Palermo Ragusa Moleti, ha fatto rimuovere le statue della Madonna e le immagini sacre comprese le foto del papa, e ha imposto il divieto agli insegnanti di far cantare le tipiche canzoncine tradizionali cristiane ai bambini. L'anti-crociata nel tentativo di cancellare i simboli della cultura occidentale cristiana, continua, volta a favorire l’invasione islamica e la sostituzione etnica e religiosa della popolazione europea.

La rivoluzione sessuale globale


Ci sono degli argomenti che è più difficile trattare di altri, poiché risultano più delicati, sensibili ed equivocabili. Un argomento secondo me difficilissimo tra tutti è quello della sessualità umana.

Un tempo, senza alcun dubbio, tra la gente e gli stessi intellettuali si parlava molto meno di sessualità e di educazione sessuale, di erotismo e di pornografia, di sesso libero e di malattie sessualmente trasmissibili, delle deviazioni e delle perversioni sessuali, etc. etc. Ma, che io sappia, i bambini nascevano lo stesso... E quasi tutte le coppie, solitamente dopo il matrimonio, riuscivano facilmente ad avere almeno un figlio, e molto spesso anche 2-3-4 o più.

domenica 19 novembre 2017

Bologna, la rivolta dei preti: niente pranzo con i migranti


L'arcivescovo Zuppi lancia l'iniziativa "Ospita a pranzo uno straniero". Ma aderiscono solo 20 preti su 90: "Che senso ha accogliere un islamico in chiesa?"

Tutto nasce da un'iniziativa di papa Francesco. Oggi, infatti, si celebra la "Giornata mondiale dei poveri".

È stata istituita proprio quest'anno dal Santo Padre e a Bologna è stata il pretesto per creare una forte divisione all'interno della Curia. La rivolta della stragrande maggioranza dei parroci, però, non è contro Bergoglio ma contro l'arcivescovo Mattia Zuppi che, come racconta il Corriere della Sera, ha chiesto ai preti della città di ospitare a pranzo i migranti dell’hub di via Mattei. Il risultato è stato imbonente. Appena venti parrocchie su novanta hanno, infatti, aderito all'iniziativa.

Un Gesù dalla dubbia sessualità: lo spettacolo della trans divide il Brasile


Le polemiche nel Paese, dove la destra religiosa ha un forte peso, sono state numerose, così come i tentativi di bloccare lo spettacolo

"Il Vangelo secondo Gesù, regina del cielo". La transgender 33enne Renata Carvalho sale sull'altare con una tunica luccicante e i tacchi alti: il suo monologo rappresenta un Gesù dalla dubbia sessualità.

Cina. Ordine ai cristiani: via le foto di Gesù, al loro posto quelle di Xi Jinping


Togliete le immagini di Gesù Cristo e della Madonna, sostituitele con quelle del segretario del partito comunista Xi Jinping e potrete ricevere i fondi per la lotta alla povertà. È quello che si sono sentiti dire migliaia di cristiani in decine di piccoli villaggi del sudest della Cina.

"Il servo inutile gettatelo fuori nelle tenebre" (Mt 25,21)


La parabola dei talenti ci presenta due categorie di cristiani: quella di tutti coloro che, con diligenza, fanno fruttare ciò che hanno ricevuto dal Signore; e quella composta da coloro che, invece, non pongono alcun impegno e vanificano tutte quelle belle qualità che Dio aveva loro dato. Ad ognuno di noi Dio ha dato delle grazie, delle capacità, o, per adoperare le parole del Vangelo, dei talenti, che devono essere utilizzati per la gloria di Dio, per la propria santificazione, e per il bene del prossimo.

sabato 18 novembre 2017

La visione di Giovanni Paolo II: «L'islam invaderà l'Europa»


«Vedo la Chiesa del terzo millennio afflitta da una piaga mortale, si chiama islamismo. Invaderanno l’Europa. Ho visto le orde provenire dall’Occidente all’Oriente: dal Marocco alla Libia, dall’Egitto fino ai paesi orientali»

Questa è la scioccante visione di San Giovanni Paolo II, mai pubblicata prima d’ora. Testimone della confessione destinata a far rumore è monsignor Mauro Longhi, del presbiterio della Prelatura dell’Opus Dei, molto spesso a stretto contatto con il Papa polacco durante il suo lungo pontificato. Il monsignore triestino ha rivelato l’episodio nell’eremo “Santi Pietro e Paolo” di Bienno, in Val Camonica, in una conferenza organizzata in ricordo di Giovanni Paolo II lo scorso 22 ottobre, giorno in cui la Chiesa festeggia la memoria liturgica del santo. (tratto da: LaNuovaBQ.it)

Su Facebook spunta la pagina che predica il "jihad contro il Natale"


Sul social network arriva la pagina dei musulmani che si battono per "l'eliminazione delle festività natalizie". Forse un fake, ma la rete insorge

“Quando avremo finito il jihad contro il Natale (festeggiamento falso) ci occuperemo anche della Pasqua nella quale viene affermata la falsa storia della resurrezione perché Gesù era solo un uomo e non una divinità”.

venerdì 17 novembre 2017

Roma, minacce di morte alla preside che vuole tenere il Crocifisso in classe


"Vattene e muori", è un estratto della lettera anonima di minacce ad una preside di un liceo di Roma colpevole di non aver voluto rimuovere i crocifissi dalle aule. Milena Nari, preside di uno storico liceo romano della Garbatella, è stata accusata di aver distrutto quello che era un liceo-ginnasio d'eccellenza a causa del sovraffollamento, il problema del crocifisso ha fatto il resto. "C'è una sentenza della Cassazione e poi la mano di Dio serve sempre", questa è la risposta della preside alla polemica che si è generata.

domenica 12 novembre 2017

Come la dittatura dell'anormalità opprime i normali (di Maurizio Blondet)


Londra. A genitori cristiani vietato adottare figli. Alle coppie pedofile vengono dati senza problemi. Ecco i risultati.

(MB. Ormai questo tipo di notizie sono troppo numerose per parlare di rari incidenti: coppie gay approfittano delle leggi che consentono loro l’adozione di bambini per scopi ripugnanti, o mostrano una totale insensibilità “materna” verso i loro bisogni (“Si è scolata mezzo litro di latte, vuole solo ciuccio e attenzione”, così il 31 enne ha sbattuta la bimba adottata sulla parete spaccandole il cranio), o mostrano un livello morale abietto, hanno comunque comportamenti distorti, spietati e malati, com’è logico: sono “contro natura” nel più evidente e pacchiano senso della parola.)

"Le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze" (Mt 25,1-13)


Con la parabola delle dieci vergini, che la Liturgia propone oggi (domenica 12 novembre) alla nostra meditazione, ci immettiamo nel cosiddetto "discorso escatologico" di Gesù (Mt 24;25), nel quale alle profezie sulla distruzione della città santa e sulla fine del mondo fa seguito l'insegnamento sulla vigilanza richiesta al cristiano. Tale dottrina è esposta dal Signore in tre parabole: la parabola del servo fedele, la parabola delle dieci vergini e la parabola dei talenti. Il "discorso escatologico" termina con l'insegnamento di Gesù sul giudizio finale (Mt 25,31-46) che, molto opportunamente, la Liturgia inserisce nell'ultima domenica del Tempo ordinario, in cui la fine dell'Anno liturgico vuole rappresentare la fine dei tempi e il ritorno del Signore quale supremo giudice dei vivi e dei morti.

sabato 11 novembre 2017

Addio Eucaristia? La chiesa va verso il rito protestante.... e sarebbe gravissimo.


ABOLIZIONE DEL SACRIFICIO: segnalazioni dei lettori – APPELLO A TUTTI I SITI CATTOLICI (diffondete, per favore!) di Anonimi della Croce

Riteniamo importantissimo denunciare quello che pare stia avvenendo in sordina e con il silenzio/assenso delle Alte Gerarchie Ecclesiastiche.

Giungono in questi giorni (nei social) voci su Parrocchie in cui vengono celebrate Messe all’interno delle quali il Celebrante modifica la Formula della Consacrazione, rendendola non valida, sull’onda delle recenti iniziative di apologia del luteranesimo e quant’altro.

Lanciamo quindi, questa iniziativa, nella speranza che possiate diffondere il presente appello.

venerdì 10 novembre 2017

"Vai col marocchino ubriaca? Te la sei cercata!" (W la sincerità)


"Se vai ubriaca con il marocchino, ragazza mia te la sei cercata, non provo pietà." Prete choc su Facebook. Bufera per i commenti postati da don Lorenzo Guidotti, sulla violenza denunciata da una diciassettenne pochi giorni fa. La ragazza sarebbe stata violentata dentro un vagone della stazione di Bologna da un marocchino cui aveva chiesto aiuto dopo che gli era sparito il cellulare

giovedì 9 novembre 2017

Urgente: l'Italia ha bisogno della potenza del rosario


Introduzione. Questo è un articolo che è stato pubblicato sul sito EffeDiEffe.com da Maurizio Blondet qualche anno fa, dove viene riportato della situazione attuale della nostra società che, abbagliata dai fumi del liberalismo, della rivoluzione culturale e sessuale, dal luccichio del politically correct, e dalle promesse zuccherose dell'Unione Europea che prevedeva l'abbattimento delle frontiere, l'uguaglianza delle culture, delle razze e dei gender, sotto il segno della falsa pace che solo il mondo sa dare, e dell'unità monetaria, che non ha fatto altro invece che portare tirannia di pochi e povertà di molti. Oppressione fiscale e disoccupazione. Ladrocini e debiti sulla pelle dei contribuenti. Ha generato animi depressi e diffidenti e perdita della fede specialmente nei giovani. Quei giovani che dovrebbero essere dei soldati di Maria sotto il vessillo di Cristo, sono divenuti invece degli idealisti di sinistra, bestemmiatori, fornicatori, atei e con la mente rivolta solo ai piaceri, amanti di se stessi ecc. Questo articolo è un elogio al rosario, quel noioso ritornello di Ave Maria che a molti giovani non piace o attira sorrisetti di scherno, specie a molte ragazze, eppure, è proprio quel ritornello da anzianotto ripetitivo bigotto che ha in realtà un grande potere, il potere di Maria incaricata da Cristo, per combattere il male presente negli ultimi tempi (Apo. 12,6) e schiacciarlo dalla sua testa. Non per niente Padre Pio (San Pio da Pietrelcina) chiamava il rosario: "l'arma". Una vera  e propria arma contro ogni male.

domenica 5 novembre 2017

La verità che non vi raccontano sull'Islam (Dr Bill Warner)


Nel video che seguirà, sottotitolato in italiano, il dr Bill Warner fa un'analisi esauriente e chiara sul problema storico dell'islam al giorno d'oggi; delle violenze, delle invasioni, dell'odio atavico verso i kafir(i non musulmani) e i loro nemici numero uno storici di sempre, i cristiani, e delle continue lotte di conquista di Maometto e dei suoi apostoli in Europa da quasi 1400 anni e che i mezzi d'informazione, in accordo con le massoniche politiche di sinistra, ci negano.

sabato 4 novembre 2017

Il più grande tra voi sia vostro servo (Matteo 23,11)


La Liturgia di oggi (domenica 5/11/2017) propone alla nostra attenzione un singolare passo del Vangelo di Matteo. Si tratta dei primi versetti del capitolo 23, che - nel suo insieme - costituisce una dura invettiva contro i giudici di Israele e contro l'ipocrisia dei farisei. È il discorso più violento del Signore in cui Egli denuncia, senza addolcimenti di sorta, i principali vizi e depravazione degli scribi e dei farisei.

Ci mancavano pure gli "ecosessuali", quelli cioè che fanno sesso con la natura


Chi sono gli ecosessuali? Di primo acchito verrebbe da pensare che siano coloro che, anche nei rapporti sessuali o nell’autoerotismo, tentino di rispettare l’ambiente. Lubrificanti ecologici, sex toy in materiali sostenibili o biodegradabili una volta dispersi nell'ambiente, condom green e altri genere di accessori riciclabili. Giusto. Non si sbaglierebbe. Ma non si sarebbe spiegata per intero quell'etichetta.

L'ultima moda: il matrimonio con se stessi


L'auto-sposa dichiara: ''Prometto di essermi fedele sempre, nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia, e di amarmi e onorarmi tutti i giorni della mia vita''

Ahò, l'ha detto e l'ha fatto. Laura Mesi, istruttrice di fitness di Lissone (nuova provincia di MB, Monza & Brianza), si è sposata con se stessa. Sì, uno di Napoli l'ha fatto prima di lei, ma lei ha tenuto a precisare di averci pensato prima. Due anni fa aveva trentotto anni e si è detta: se a quaranta ancora non ho trovato l'anima gemella faccio da me, self-marriage. E l'ha fatto davvero, con tanto di abito bianco, bomboniere, torta e cerimonia del taglio, lancio del bouquet nuziale di spalle (chissà chi l'ha preso: rischia un matrimonio single pure lei; in altri tempi si sarebbe detto «restare zitella»). Invitati commossi.

Pedofilia a Hollywood? Non se ne può parlare


Riflessioni sull'ipocrisia dello scandalo Weinstein, il produttore hollywoodiano nel mirino per le molestie sessuali

Durante il Ventennio il Minculpop suggeriva (eufemismo) ai giornalisti di glissare sulla cronaca nera e in particolar modo sui suicidi. Infatti, è accertato (oggi, non nel Ventennio) che esiste un «effetto imitazione»: quando i giornali danno notizia, con risalto, di un suicidio, ecco che nel giro di una settimana ne spuntano come funghi altri tre o quattro, e con le stesse modalità. Non si tratta di gente che quella notizia ha istigato al suicidio, ma di persone che già rimuginavano l'idea e alle quali la notizia ha dato la spinta decisiva.

Pure il Papa si scopre populista: "Riaffermiamo il diritto a non emigrare"


Fino all'altro giorno il Pontefice dichiarava: “Accogliamo gli immigrati a braccia aperteˮ. Adesso cambia registro e...

"Ritengo sia opportuno avviare ulteriori studi sulle cause remote delle migrazioni forzate, con il proposito di individuare soluzioni praticabili, anche se a lungo termine, perché occorre dapprima assicurare alle persone il diritto a non essere costrette ad emigrare". Lo ha affermato Papa Francesco (copiando peraltro una frase detta a suo tempo da papa Ratzinger) ricevendo i rappresentanti delle Università Cattoliche di tutto il mondo.

venerdì 3 novembre 2017

L'intercessione dei Santi


"A causa infatti della loro più intima unione con Cristo i beati rinsaldano tutta la Chiesa nella santità … non cessano di intercedere per noi presso il Padre, offrendo i meriti acquistati in terra mediante Gesù Cristo, unico mediatore tra Dio e gli uomini … 

La nostra debolezza quindi è molto aiutata dalla loro fraterna sollecitudine":

Non piangete. Io vi sarò più utile dopo la mia morte e vi aiuterò più efficacemente di quando ero in vita.

Passerò il mio cielo a fare del bene sulla terra.

Odiava il fratello al punto da preferire l’Inferno a riconciliarsi con lui, ma Maria…


Non disprezziamo il potere di un'unica Ave Maria, perché questa preghiera può compiere anche miracoli che sembrano impossibili

Nel 1880 una pia donna, per via di questioni economiche familiari, si lasciò dominare dall’odio nei confronti del fratello. A poco a poco si allontanò dai sacramenti, e alla fine abbandonò completamente la preghiera.

giovedì 2 novembre 2017

L’esorcismo di Nicole Aubrey


Nel novembre del 1565 una ragazza adolescente di nome Nicole Aubrey iniziò a sperimentare dolori fisici che lei sosteneva fossero provocati da una visione di suo nonno morto, avuta qualche giorno prima.

Originaria di Vervins, in Francia, Nicole era divenuta in poco tempo talmente tanto malridotta che non riusciva più a mangiare e, secondo quanto raccontarono alcuni testimoni, entrava spesso in trance violente ove parlava con voce roca e spaventosa. I familiari, spaventati e sicuri che si trattasse di possessione demoniaca, ricorsero ad un prete domenicano della zona, Pierre de la Motte.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...