TRANSLATE THIS BLOG

lunedì 4 dicembre 2017

Volantino contro il Papa: "Perché la fede preceda la politica"


Volantino contro il Papa appare in alcune Chiese di Roma. Tutte le critiche mosse dai tradizionalisti sintetizzate nelle intenzioni di preghiere

Un volantino critico nei confronti di Papa Bergoglio è comparso in questi giorni all'interno di alcune chiese di Roma. Il piccolo manifesto rappresenta Francesco sorridente e avvolto da un rosario.

Ad accompagnare l'immagine - però - una serie di intenzioni di preghiera in netta contrapposizione con quello che sarebbe l'operato del pontefice :"Perché Roma torni alla fede; perché la Madonna venga prima di Lutero; perché la fede venga prima della politica; perché Pannella e Bonino non siano più additati come esempi; perché il papa torni a parlare con i cardinali prima che con i giornalisti; perché il papa non perseguiti sacerdoti e ordini religiosi che non gli piacciono; perché il papa non taccia davanti a chi combatte famiglia e vita". Il volantino in questione non presenta la firma di quei movimenti o di quelle personalità che in questi anni si sono distinti per essersi opposti alle linee dottrinali del Papa, ma riassume - in sintesi - le perplessità sollevate dal fronte "tradizionalista".

La riqualificazione della figura di Martin Lutero e l'elogio della sua riforma, l'eccessiva politicizzazione e le invasioni di campo in materia legislativa, le simpatie e gli attestati di stima per i leader del radicalismo italiano, le conferenze stampa estemporanee, la tendenza a "misericordiare" la parte della curia che resiste a certe aperture e la mancata chiarezza dottrinale su alcuni temi - com'è noto - sono i punti focali che l'opposizione vaticana continua a cavalcare in funzione antiBergoglio. Non a caso - del resto - la notizia della comparsa del manifestino è stata data dal blog di Marco Tosatti, vaticanista apertamente perplesso sull'azione del Papa. Il segretario della Cei Galantino ha definito la riforma di Lutero come "un evento dello Spirito Santo" e la Santa Sede si è spinta ad emettere un francobollo celebrativo per l'anniversario della riforma protestante. Bergoglio, poi, ha inserito Emma Bonino e Giorgio Napolitano " tra i grandi dell'Italia di oggi", mentre il riferimento ai "misericordiati" sarebbe da ricercare nella vicenda riguardante i Francescani dell'Immacolata. Il fronte tradizionalista dei fedeli - insomma - rilancia le sue titubanze sulla condotta del Papa con un mezzo un po' retrò, che rischia di alimentare ulteriori "chiarriere", le stesse che il Papa contesta quasi quotidianamente.

Fonte: IlGiornale.it
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/volantino-contro-papa-perch-fede-preceda-politica-1470533.html


4 commenti:

  1. Certo però che Pannella e Bonino sono innominabili in campo di fede. E' come mischiare l'acqua e l'olio. Di quel vecchio marmittone di Napolitano poi, traditore di Stato, non ne parliamo proprio.

    RispondiElimina
  2. Ci sono ancora dubbi su chi sia Bergoglio dopo aver letto questo curriculum in 10 punti e su tutto quello che ogni giorno veniamo a sapere ? Proviamo a domandarlo alla veggente Conchiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nodi verranno al pettine un giorno, perché si, preghiamo per le intenzioni del papa, ma questo fa tutto il contrario della dottrina tradizionale cattolica. Misericordia!

      Elimina
  3. Si caro DEEP, tutto sta andando alla rovescia. Noi dobbiamo resistere nella FEDE genuina, malgrado le bastonate che ci piovono addosso da tutte le parti.

    RispondiElimina

.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...