TRANSLATE THIS BLOG

venerdì 31 agosto 2018

Clamoroso studio di Fitoussi: la nuova Lira si rivaluterebbe


Uno studio francese (di Fitoussi) del 2017, ha mostrato che la lira, dopo una caduta, si rivaluterebbe. Anche perché gli speculatori, assetati come sono di rendimenti, correrebbero a prestarci capitali, adesso che con la Lira saremmo divenuti più solventi di prima.

La lira anti-default. Per l’Ofce, prestigioso istituto di ricerca francese, in caso di uscita dall’euro l’Italia sarebbe il Paese che sopporterebbe meglio il trauma. La nuova moneta si rivaluterebbe dell’1% e la gestione del debito pubblico non sarebbe a rischio!

mercoledì 29 agosto 2018

«"McCarrick com’è?". Così il Papa mi ha teso la trappola» (testo integrale)


Dal testo integrale del lungo documento in cui l'ex nunzio apostolico negli Stati Uniti, monsignor Carlo Maria Viganò(foto in alto), svela tutti i retroscena dello scandalo McCarrick e accusa papa Francesco di aver coperto questi crimini emerge il drammatico incontro con il Papa: «“Il card. McCarrick com’è? Buono o cattivo?”, mi chiese. Evidentemente voleva accertarsi se ero alleato di McCarrick o no. Dopo quella trappola ne avvenne un'altra». Le accuse a Bertone e Sodano di aver ostacolato provvedimenti precedenti allo "zio Tom". E una rete fitta di interessi e connivenze di prelati: "Le nomine di Cupich a Chicago e di Tobin a Newark orchestrate da McCarrick, Maradiaga e Wuerl, uniti da un patto scellerato di abusi del primo e quantomeno di coperture di abusi da parte degli altri due".

TESTIMONIANZA

di Mons. Carlo Maria Viganò
Arciv. tit. di Ulpiana
Nunzio Apostolico

domenica 26 agosto 2018

Quello che non vi hanno detto sul caso della nave Diciotti


Sul caso della nave Diciotti c’è stata molta disinformazione e bisogna fare un po’ chiarezza con alcune domande.


PRIMA DOMANDA

La prima, che si ripropone ad ogni tentato sbarco, è questa: se – come dice Boeri e con lui tutta la sinistra e i media – questi migranti vengono qui da lontani paesi dell’Asia e dell’Africa smaniosi di poterci pagare le pensioni e farci vivere nel lusso, perché nessuno dei paesi europei sgomita per accaparrarseli?

Accuse a Papa Francesco: "Sapeva degli abusi sessuali di McCarrick ma li ha coperti"


L'ex nunzio apostolico Usa Carlo Maria Viganò a La Verità denuncia la lobby gay e l'insabbiamento: "Le mie denunce ignorate per anni, ora deve dimettersi"

"Sin dal 2006 i vertici della Chiesa sapevano degli abusi sessuali del cardinale Theodore McCarrick. Papa Benedetto XVI era intervenuto, confinandolo nel silenzio. Ma la protezione della lobby gay, potentissima in Vaticano, gli ha consentito di diventare uno degli elettori di Papa Francesco. Io stesso, 5 anni fa, ho informato Bergoglio della condotta di McCarrick, ma senza esito. Ora che le sue turpitudini sono conclamate, il Papa deve dare l'esempio e dimettersi". Questo il clamoroso atto di accusa che Carlo Maria Viganò, ex nunzio apostolico negli Usa, consegna a La Verità nel giorno in cui Bergoglio conclude la delicatissima visita in Irlanda che vede proprio la pedofilia al centro. Ieri le parole di scusa e di fallimento della Chiesa non sono bastate a sopire le proteste dell'Irlanda, che chiede atti concreti contro la pedofilia.

"Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna" (Gv 6,60-69)


Prima di entrare nella Terra Promessa, Giosuè mette gli israeliti di fronte a una scelta: i falsi dèi o il Signore. Giosuè disse a tutto il popolo: «Sceglietevi oggi chi servire [...] quanto a me e alla mia casa, serviremo il Signore» (Gs 24,15). Il popolo rispose che sceglieva la fedeltà a Dio, e disse: «Lontano da noi abbandonare il Signore per servire altri dèi» (Gs 24,16). Il popolo riconobbe tutti i benefici che Dio gli aveva elargito, che lo aveva liberato dalla condizione servile in cui era assoggettato in Egitto, che aveva compiuto grandi segni e prodigi dinanzi ai suoi occhi e lo aveva custodito lungo il non facile cammino dell'esodo. Così venne rinnovata l'Alleanza con Dio e gli israeliti si prepararono ad entrare nella terra che Dio aveva loro promesso.

sabato 25 agosto 2018

Ecco cos'è il modello australiano "No Way" La regola anti trafficanti che ispira la Lega


Roma Senza visto, «no way»: non c'è modo di fare dell'Australia la propria casa. Citata da molti come modello di ferreo controllo degli ingressi illegali, la politica australiana per l'immigrazione è ora apertamente diventata il modello che ispira Matteo Salvini.

«Voi sapete che in Australia c'è il principio del «No way»- ha detto il ministro dell'Interno parlando del caso della nave Diciotti,- nessuno di quelli che vengono salvati in mezzo al mare mette piede sul suolo australiano». «A questo si dovrà arrivare», ha concluso, eleggendo chiaramente la linea australiana a principio ispiratore della sua azione.

Quando Leonardo Sciascia annunciò la nascita del "cretino di Sinistra"

C’è un libro di Leonardo Sciascia, “Nero su Nero”, uscito nel 1979 e recentemente riproposto da Adelphi, che nelle sue ultime pagine contiene un annuncio clamoroso:

“Intorno al 1963 si è verificato in Italia un evento insospettabile e forse ancora, se non da pochi, sospettato. Nasceva e cominciava ad ascendere il cretino di sinistra: ma mimetizzato nel discorso intelligente, nel discorso problematico e capillare. Si credeva che i cretini nascessero soltanto a destra, e perciò l’evento non ha trovato registrazione. Tra non molto, forse, saremo costretti a celebrarne l’Epifania”.

venerdì 24 agosto 2018

Notte di san Bartolomeo (24 agosto), come andò davvero


La strage di ugonotti (calvinisti) francesi, avvenuta il 24 agosto 1572, fu una decisione politica della corona più che una scelta religiosa, e va contestualizzata in quel quarantennio in cui la Chiesa fu sistematicamente vessata e derubata dai protestanti.

Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità”: così Gesù parla di Bartolomeo (Natanaele) nel momento in cui lo incontra. Apostolo scuoiato vivo e raffigurato da Michelangelo col trofeo della sua pelle in mano, a Bartolomeo è capitata post mortem una sorte infausta perché proprio nella notte del giorno festivo a lui dedicato, a Parigi avviene una strage di ugonotti (calvinisti francesi) arrivati nella capitale per festeggiare il matrimonio del loro leader Enrico di Borbone, re di Navarra, con la principessa Margherita di Valois, sorella del re. Nozze che, non essendo il matrimonio ritenuto dai calvinisti un sacramento, non devono essere celebrate in chiesa ma solo sul sagrato. Una vistosa concessione della corona francese al credo riformato che pure a Parigi non era riuscito a mettere piede.

mercoledì 22 agosto 2018

La santa casa fu davvero portata a Loreto in aria dagli angeli (non in nave dagli uomini)


Nella notte tra il 9 e il 10 maggio 1291 avvenne un fatto straordinario in Palestina. Erano i giorni in cui si stava approssimando la fine della presenza crociata in Terra Santa. Di lì a poco, con la sconfitta di San Giovanni d'Acri, le forze maomettane avrebbero ripreso pienamente il controllo dei luoghi dove Nostro Signore era nato, vissuto, morto, risorto e asceso al Cielo.

Palio di Siena: il vescovo non benedice la Madonna col cavallino


«E' un'opera d'arte moderna ma non rispetta i caratteri della cultura mariana e per questo benedico la città, ma non il drappellone». Così l'arcivescovo di Siena Antonio Buoncristiani, durante la cerimonia dell'offerta dei ceri e dei "censi" in Duomo, che si è svolta il 14 agosto a Siena.

martedì 21 agosto 2018

Asia Argento accusata di molestie da Jimmy Bennett: “Accordo da 380 mila dollari con l’attore all’epoca minorenne”.


Il quotidiano americano cita le carte degli avvocati: Jimmy Bennett, attore e musicista, disse di essere stato aggredito in una camera d'albergo quando era ancora minorenne. L'attrice, tra le prime ad accusare il produttore Weinstein per violenza sessuale e figura di spicco del movimento #MeToo, ha accettato l'accordo

lunedì 20 agosto 2018

Ai funerali di Genova, è finita la seconda repubblica ed è cominciata la terza. vi spiego il perché


Ci sono momenti nella storia di un popolo che diventano eventi simbolici. Per esempio i funerali di sabato scorso a Genova per le vittime del crollo del ponte Morandi, oltre al dolore, hanno mostrato l’Italia che sta voltando pagina

Perché si è visto qualcosa che non si era mai visto prima, nelle tante tragedie che hanno costellato la cronaca di questo paese: i due giovani rappresentanti del governo, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, accolti da un applauso scrosciante e da acclamazioni (nel video sotto stante), mentre i rappresentanti dell’opposizione sono stati accolti da un silenzio gelido rotto da fischi e urla di disapprovazione (“Andatevene”, “basta” e “vergogna”) perché si trattava di leader del Pd che evidentemente sono stati considerati simbolo dei governi passati.

domenica 19 agosto 2018

"Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna" (Gv 6,51-58)


Il Vangelo di questa ventesima domenica del Tempo Ordinario prosegue il lungo discorso che Gesù fece a Cafarnao, discorso che è riportato dal capitolo sesto del Vangelo di Giovanni e che si incentra sul tema dell'Eucaristia. Gesù proclama solennemente: «Io sono il pane vivo disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per vita del mondo» (Gv 6,51).

sabato 18 agosto 2018

Genova: i pompieri scavano, i Benetton champagnano a Cortina



Tratto dal Giornale.it 

Titolo originale: Benetton, super festa a Cortina il giorno dopo la tragedia

Anche quest'anno i Benetton non hanno rinunciato al mega party esclusivo organizzato per una novantina di invitati nella zona più chic delle Dolomiti. Mentre a Genova si scavava tra le macerie, loro bevevano champagne

Oggi è il giorno del dolore


Fischi hanno accolto alcuni parlamentari del Pd, mentre applausi prolungati si sono levati per i rappresentanti del governo Di Maio, Salvini e Toninelli

Funerali di Stato per 18 delle vittime del crollo di ponte Morandi (i morti sono 41, tre recuperati la scorsa notte, 20 hanno scelto esequie private, una persona è dispersa). Sulle bare bandiere nazionali per i cileni, poi peluche, magliette ed altri oggetti personali cari alle vittime. Per tutti corone di rose bianche. Alla presenza del presidente della Repubblica Mattarella, dei presidenti di Senato e Camera Casellati e Fico, del presidente del Consiglio Conte e di ministri celebra l'arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco.

venerdì 17 agosto 2018

Consulta per l'islam. Salvini ci riprova


Dopo il tentativo di Alfano, anche l'attuale ministro dell'Interno Salvini prova a costituire una Consulta per l'islam in Italia. Non sarà un compito facile. Perché l'esperienza passata dimostra come sia invece facilissimo farsi ingannare da falsi moderati, in realtà molto fanatici.

Matteo Salvini ha manifestato la volontà di creare una consulta per l'islam italiano, quell’organismo del Ministero dell’Interno di carattere consultivo costituito da figure appartenenti al mondo musulmano ritenute influenti e maggiormente rappresentative nel nostro paese.

martedì 14 agosto 2018

E non ci indurre in tentazione....



Il Padre Nostro (la corretta versione) l'importanza della tentazione (Tratto dalla NuovaBQ)

Durante la veglia di sabato del Papa con i giovani, Francesco è tornato a parlare dell'annosa questione della traduzione corretta del Padre Nostro nel passaggio "Non ci indurre in tentazione". Ma cosa dice la Scrittura? Dio non può abbandonarci alla tentazione, ma ci può indurre ovvero tentare in Colui nel quale, per il battesimo, siamo stati trasfigurati e quindi possiamo vincere.

domenica 12 agosto 2018

E CI RISIAMO CON LA MENATA DELL'ACCOGLIENZA. Il cardinal Bassetti: "Siamo sempre chiamati al dovere dell'accoglienza"


"La sua fuga ci fa pensare anche ai tanti giovani che vivono oggi sulla loro pelle la stessa condizione del profeta

Commentando, nell'omelia della messa in Piazza San Pietro per i giovani italiani, il brano biblico della fuga di Elia, il cardinale presidente della Cei Gualtiero Bassetti ha sottolineato che "la sua fuga ci fa pensare anche ai tanti giovani che vivono oggi sulla loro pelle la stessa condizione del profeta e che devono rifugiarsi o migrare in altri Paesi a causa di guerre o dittature o carestie".

Il prete: "Sono gay". Applauso dei fedeli


"Sono Greg. Sono un prete cattolico romano. E sì, sono gay". La risposta dei parrocchiani: "Dio la benedica"

Un sacerdote americano ha dichiarato davanti ai suoi parrocchiani la sua omosessualità e la risposta è stata una standing ovation. E' accaduto qualche giorno fa nella parrocchia di Santa Bernadette a Milwaukee, Stati Uniti.

"Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno"


La prima lettura di questa domenica narra la vicenda del profeta Elia. In un momento molto difficile per il popolo d'Israele, durante il quale molti erano caduti nell'idolatria, Elia rimase fedele all'unico vero Dio. Sul monte Carmelo egli aveva sfidato i profeti pagani, dimostrando l'insensatezza del loro culto, e da allora egli fu costretto a scappare per mettere in salvo la sua vita. La regina Gezabele, che era pagana e aveva trascinato nel paganesimo anche il re d'Israele suo marito Achab, lo voleva uccidere. Per questo motivo, Elia si inoltrò nel deserto e fu preso da un grande scoraggiamento. Desiderava morire e chiese al Signore di prendere la sua vita. Ma ecco che un angelo lo destò e gli disse: «Alzati, mangia, perché è troppo lungo per te il cammino» (1Re 19,7). L'angelo diede ad Elia del pane da mangiare, cotto su pietre roventi, e un orcio d'acqua per bere. Elia mangiò e bevve e, ritrovate le forze, camminò «per quaranta giorni e quaranta notti fino al monte di Dio, l'Oreb» (1Re 19,8). 

sabato 11 agosto 2018

Suora depravata offriva bimbi sordomuti e fragili ai preti pedofili


All’istituto Provolo di Mendoza, in Argentina, accadevano cose turpi con la complicità di una suora malvagia, che selezionava i bambini più fragili e indifesi per offrirli alle attenzioni morbose di preti depravati e pedofili.

Il crollo turco è un argomento contro il globalismo

Lira turca

Sapete qual è il debito pubblico della Turchia? Il 30% sul PIL. Un paese modello secondo la dogmatica dell’ordoliberismo. E il deficit pubblico? 1.5% sul PIL.

Per i dogmatici del “Restiamo nell’euro perché noi abbiamo un debito pubblico del 130%”, il bassissimo debito pubblico turco sarebbe stato una “garanzia contro la speculazione”, e “l’attacco dei mercati”:

domenica 5 agosto 2018

"Io sono il pane della vita" (Gv 6,24-35)


Durante il lungo Esodo attraverso il deserto, verso la Terra promessa, gli Israeliti hanno dovuto affrontare molte difficoltà, e la loro fede fu provata in diverse occasioni. Insieme a queste prove, ci furono diversi interventi provvidenziali di Dio, grazie ai quali essi sopravvissero e giunsero alla loro destinazione. Uno di questi interventi provvidenziali, senza dubbio, fu quello della manna discesa dal cielo, di cui ci parla la prima lettura di oggi. Il popolo languiva di fame e già rimpiangeva quello che riusciva a mangiare in Egitto quando era ridotto in schiavitù. Ecco allora che il Signore fece piovere il «pane dal cielo» (Es 16,4).

sabato 4 agosto 2018

Perché la pena di morte è cristiana (di Maurizio Blondet)



“Ma guarda, c’è qualcuno che ancora crede che a “questa” (neo)Chiesa sia rimasto un briciolo di autorità!”.

Così mi son detto quando ho ricevuto lettere irate e addolorate, e amici mi hanno girato articoli critici sull’ultimo atto di Bergoglio: la correzione del Catechismo sulla pena di morte. Per duemila anni la Chiesa, i suoi santi e dottori (quindi infallibili) hanno giustificato la pena capitale: anzi Gesù stesso, che l’accettò per sé. “Francesco” cambia la tradizione e dice che è illecita la pena capitale, anzi è peccato, vista la nuova sensibilità del popolo cristiano, e bla bla.

Ammonimento del Card. Biffi sull'Anticristo

Verranno giorni che il cristianesimo sarà ridotto a pura azione umanitaria, nell'impegno al dialogo tra i popoli e le religioni, nella ricerca del benessere e del progresso, nell'esortazione a rispettare la natura

Il Cardinale Giacomo Biffi (Milano, 13 giugno 1928 - Bologna 11 luglio 2018), tra i suoi tanti apprezzati scritti, omelie e lezioni, ne ha una davvero memorabile. Si tratta di quella tenuta il 29 agosto 1991 al Meeting di Rimini, che aveva per oggetto Il racconto dell'Anticristo del filosofo e scrittore russo Solov'ëv. Sono particolarmente lieto di trascriverla a tre anni dalla sua "nascita al cielo", proprio perché quel suo ammonimento profetico, letto in questo nostro tempo, assume una valenza maggiore. (Claudio Forti)

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...