TRANSLATE THIS BLOG

mercoledì 3 ottobre 2018

Favoriva l'immigrazione clandestina, in manette il sindaco di Riace


La Guardia di Finanza del Gruppo di Locri ha eseguito, alle prime luci dell'alba, un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Locri, che dispone gli arresti domiciliari nei confronti di Domenico Lucano, sindaco del Comune di Riace. L'accusa è di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina ed illeciti nell'affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

Disposto inoltre il divieto di dimora per la sua compagna, Tesfahun Lemlem, nell'ambito dell'operazione denominata "Xenia". La misura cautelare - si legge in una nota - rappresenta l'epilogo di approfondite indagini, coordinate e dirette dalla Procura della Repubblica di Locri, svolte in merito alla gestione dei finanziamenti erogati dal Ministero dell'Interno e dalla Prefettura di Reggio Calabria al Comune di Riace, per l'accoglienza dei rifugiati e dei richiedenti asilo politico. 

Dalle indagini dei finanzieri del Gruppo di Locri è emersa "la particolare spregiudicatezza del sindaco, nonostante il ruolo istituzionale rivestito, nell'organizzare veri e propri 'matrimoni di convenienza' tra cittadini riacesi e donne straniere - spiega la procura di Locri - al fine di favorire illecitamente la permanenza di queste ultime nel territorio italiano". 

"Proprio per disattendere queste leggi balorde vado contro la legge" dice, in un colloquio intercettato dalla Guardia di finanza, Domenico Lucano. Il sindaco parla del caso di una donna cui è stato rifiutato per tre volte il permesso di soggiorno: "Io la carta d'identità gliela faccio, sono un fuorilegge. Non mando neanche i vigili, mi assumo io la responsabilità. La iscriviamo subito. Fino ad ora la carta d'identità l'ho fatta così".



Fonte: ilPopulista.it
http://www.ilpopulista.it/news/2-Ottobre-2018/29349/favoriva-l-immigrazione-clandestina-in-manette-il-sindaco-di-riace.html


2 commenti:

  1. Cosi scrive ilblog pentastellato:

    "Zero fondi per Riace. Abbiamo deciso di ridurre a zero la speculazione sull’accoglienza. Per Riace non ci sono coperture e il nostro governo si è posto l’obiettivo di eliminare i finanziamenti a pioggia in tema di politiche migratorie". Queste le mie dichiarazioni rese in occasione della visita in Calabria il 6 agosto scorso. Oggi, dopo l'arresto del sindaco di Riace nell'ambito dell'operazione Xenia effettuata dalla Guardia di Finanza, sono più comprensibili.

    Il sistema dell'accoglienza targato Pd ha creato più indagati che integrati. Il governo del cambiamento ha dichiarato guerra al business dell'immigrazione. Nel DL sicurezza ci saranno già risposte importanti.

    In primis operiamo una stretta doverosa sui controlli delle spese di danari pubblici.
    Grazie alla nostra azione non sentiremo mai più frasi come “Con gli immigrati si fanno molti più soldi che con la droga” uscire dalla bocca dei malavitosi.

    Deve chiudersi l'era in cui associamo l'integrazione a "Mafia Capitale" o all'inchiesta su consorzio "Maleventum" dove secondo i pm è emerso un “sistema criminale” che faceva affari sulle assegnazioni pilotate dei migranti, sul sovraffollamento dei centri, sulla falsa attestazione di presenze degli ospiti, con la connivenza di alcuni pubblici dipendenti. Fino ad arrivare alle indagini odierne per "favoreggiamento dell'immigrazione clandestina".
    Un'economia drogata che ha avuto ripercussioni folli sulle casse dei comuni, alcuni dei quali hanno trascurato servizi essenziali come rifiuti, mensa scolastica, trasporto pubblico per concentrarsi sugli appetitosi finanziamenti a pioggia.

    Con noi finisce tutto questo. Ora le cooperative avranno l'obbligo di rendicontare i fondi ricevuti fino all'ultimo centesimo. E' finita l'era del business dell'immigrazione. Nessuno vuole scappare da un paese in cui si trova bene.

    Bisogna fare di tutto per stringere accordi con i paesi di provenienza dei migranti e rendere le vite delle persone più sicure e degne di essere vissute."

    https://www.ilblogdellestelle.it/2018/10/riace_non_era_un_modello_e_finita_lera_del_business_dellimmigrazione.html

    Avanti tutta.

    RispondiElimina
  2. E' finita la pacchia per questo signore e Saviano dice tante fesserie, perché dice che non aveva (il sindaco) finalità di lucro. AH no!? Se tutte le coop rosse ci si sono arricchite con gli immigrati, Vaticano, mafia e comuni che prendono soldi per farli entrare non è un businness questo? Saviano è un altro parassita, fariseo bugiardo che accusa gli altri come il governo e mangia sulle spalle degli italiani e difende i paraculi comelui. Potessero togliergli la scorta a Saviano, vediamo dopo come pontifica senza le natiche coperte...

    RispondiElimina

.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...