TRANSLATE THIS BLOG

sabato 23 febbraio 2019

Più questo sacerdote è odiato da altri sacerdoti e più lo condivido... e ha ragione (DeepMoon Amminisratore)


L'uomo che vedete sopra nella foto di apertura è l'oramai noto Don Minutella. Io non sono un suo seguace. Non vado a Palermo a sentire le sue omelie di denuncia facendomi ore di treno o di automobile, però devo ammettere che la sua denuncia è verace ed ineccepibile e possiede solide fondamenta. Forse esagera nel dire che è solo responsabilità di Bergoglio nell'opera di distruzione della chiesa, perché è vero anche che la massoneria ebraica ha cominciato la sua opera di distruzione della Chiesa Cattolica un pochino alla volta col concilio vaticano II per mezzo dei suoi cardinali massoni affiliati e infiltrati. Concilio che Nostra Signora di Fatima ci avvisò nel 1917 dei pericoli della deriva apostatica che ne sarebbe conseguita e non solo per i veleni delle eresie moderniste/progressiste di sinistra, non solo per gli scandali di pedofilia e di sodomia nei seminari, ma per l'avvento dell'anticristo che si insedierà dentro il vaticano in carne ed ossa per essere adorato e guidare la Chiesa nel profondo degli abissi infernali, lo predisse sia san Paolo Apostolo, il fariseo persecutore di nome Saulo divenuto poi cristiano, sia il vero fraticello di assisi, quello fondamentalista cattolico coraggioso che affrontò il sultano in Marocco regalandogli il vangelo e avvisandolo di convertirsi e di astenersi nel contrastare il cristianesimo e i cristiani e di non invadere l'Europa altrimenti le crociate lo avrebbero contrastato con la forza della spada. Quel fraticello, non come quello ritratto da Zeffirelli nel suo film, pazzoide e stravagante, un po' debole e lunatico, ma forte nello spirito e di carattere fermo come una colonna della fede, l'apostasia la predisse anche San Francesco d'Assisi.


Ho letto in alcuni siti e blog di alcuni frati e sacerdoti, molto colti e degni di rispetto, dire ai loro followers nelle loro catechesi, un particolare che mi ha lasciato un pochino perplesso, quello cioè che malgrado la deriva apostatica della neo dirigenza pontificia, non bisogna dire nulla contro l'attuale papa per rispetto della figura papale che noi cattolici dobbiamo mostrare per obbedienza nei confronti dell'autorità petrina. Ma come? Prima questi signori con la talare tirano la pietra e poi nascondono la mano peggio dei farisei al tempo di Cristo? Ma a chi bisogna ubbidire, a Dio o agli uomini? Allora fermi un attimo! Siccome non sono un cretino, non sono un consacrato e nemmeno un codardo che usa due pesi e due misure voglio rompere questa omertà e questa ipocrisia di catechesi contraddittoria di questi sacerdoti senza fegato propinata ai loro fedeli, non solo rompo questo cliché coi miei commenti, ma anche con le condivisioni. 

"Ma quando Cefa(il primo pontefice cristiano ndr) venne ad Antiochia, mi opposi a lui a viso aperto perché evidentemente aveva torto. Infatti, prima che giungessero alcuni da parte di Giacomo, egli prendeva cibo insieme ai pagani; ma dopo la loro venuta, cominciò a evitarli e a tenersi in disparte, per timore dei circoncisi. E anche gli altri Giudei lo imitarono nella simulazione, al punto che anche Barnaba si lasciò attirare nella loro ipocrisia. Ora quando vidi che non si comportavano rettamente secondo la verità del vangelo, dissi a Cefa in presenza di tutti: «Se tu, che sei Giudeo, vivi come i pagani e non alla maniera dei Giudei, come puoi costringere i pagani a vivere alla maniera dei Giudei? (San Paolo Apostolo, Galati 2,11-14)

Qui san Paolo riprese Cefa, il primo papa, per il suo comportamento doppio in un occasione e gli parlò senza giri di parole.

Gesù diceva invece che  "il vostro parlare sia il si si, e il no no. Il più viene dal maligno" (Mt 5,37), certi teologi fanno strani giri di parole complicati da università teologiche che non fanno altro che confondere col loro lessico complicato e cerebrale se non da diplomatico politico. Gesù parlava in maniera semplice ma con autorità. Come ho detto sopra, non sono un seguace di Don Minutella, sono un semplice cattolico, ex protestante che ama la chiesa cattolica romana e i miei fratelli cattolici credenti non tiepidi, e amo anche i miei fratelli separati ortodossi, ma condivido appieno le vedute di questo sacerdote, ne apprezzo i moniti, credo nella Madonna di Fatima e nei suoi messaggi. Se c'è una qualità che amo di più è il coraggio, la franchezza, e la voce grossa messa al servizio di Cristo, perché qui c'è un problema, abbiamo un tale a Roma e che nemmeno osa dormire negli appartamenti vaticani(vi ho detto tutto) che dice di venire "dalla fine del mondo" e si spaccia per papa ma non si comporta da tale. Un papa di un ordine ribelle, i gesuiti, ai quali Giovanni Paolo II aveva proibito loro di divenire cardinali ed essere eletti pontefici. Un ordine ribelle progressista, marxista e sostenitori della teologia della liberazione, che ha convertito la Chiesa al mondo, al politically correct. Un "papa" che la mattina fa politica e la sera si ricorda di essere cattolico e dice cose cattoliche tanto per riprendere il gregge, che predica il misericordismo e poi perseguita alcuni gruppi francescani, e poi riconfondere la mattina dopo con le sue strane omelie e le sue conclamate vedute massoniche di fratellanza universale, di falsa accoglienza, di unità coi musulmani, di lavaggi di piedi puzzolenti ai musulmani anticristiani, di rapporti illeciti con gli ebrei, di dialogo senza conversione alla fede cristiana cattolica, che mira al sincretismo. Una strana beneficenza fatta col portafogli degli altri, degli italiani che soffrono la povertà e la disoccupazione. L'uomo vestito di bianco argentino sa bene quello che fa, non vi illudete.  

Condivido allora questo video, tanto per aprire gli occhi, provocare, andare controcorrente, tanto oramai a me che mi frega se subisco critiche e accuse di favoreggiamento di presunti sacerdoti eretici e scomunicati, è tutto un bordello. Questo è il tempo della confusione, è il tempo di Satana, ma vi assicuro che le opere delle tenebre verranno sempre alla luce. L'antichiesa, la massoneriail sionismo internazionale e il suo principe universale, il Gadu, il grande architetto dell'universo che è Satana non vinceranno, perché Gesù Cristo ha promesso che gli inferi non prevarranno sulla chiesa (Matteo 16,18) perché è una santa cattolica e apostolica, e nessuno può sconfiggere il capo della chiesa che è Gesù Cristo Nostro Signore, perché come è scritto nella lettera dei Filippesi al secondo capitolo: "Dio l'ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome; perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre." 

Perciò fate attenzione, io me la rido di voi che distruggete la casa di Dio e ne disperdete il suo gregge, che avete cambiato la liturgia, trasformato le chiese in mense per i poveri e in sale da ballo per omosessuali e per comizi elettorali di esponenti di euro-sinistra come la Bonino, rido della vostra sorte.

DeepMoon Amministratore



  

Nessun commento:

Posta un commento

.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...