TRANSLATE THIS BLOG

lunedì 22 luglio 2019

Dalla clausura ai porti aperti (ilGIornale.it)


Le suore di clausura, con una lettera aperta, hanno chiesto di spalancare porti, portoni e portoncini all'arrivo dei migranti.

No, non è una barzelletta. Anche se gli elementi per una commedia degli equivoci e dei paradossi ci sarebbero tutti. Ma non è uno scherzo, è una delle tante inverosimili cronache estive sul dibattito che riguarda i migranti.

Domenica 14 luglio Avvenire pubblica un accorato appello - firmato da numerosi gruppi di clarisse e carmelitane scalze - indirizzato al governo e al capo dello Stato. Il succo della lettera è semplice: torniamo umani, in giro c'è troppo razzismo, troppa discriminazione, non dimentichiamo le esigenze dei fratelli migranti, non chiudiamoci nelle nostre paure. E poi via con una filippica sull'esigenza di aprire le porte alla contaminazioni di altre culture e all'arrivo dei migranti. E qui, i maliziosi, potrebbero dire «da che pulpito viene la predica!» - per rimanere in tema religioso. Anche perché loro, le sorelle, vivono in conventi molto più chiusi dei salviniani porti, che poi alla fine, come dimostra Carola, sono in realtà apertissimi. Ma d'altronde fanno le suore e non sono mica le majorette del leader leghista, cos'altro avrebbero dovuto dire? Niente.

Ma il quotidiano Avvenire - che ha rilanciato ieri la petizione con un editoriale - ha deciso di tirare la questione per la tonaca, montando una campagna stampa con tanto di raccolta firme tra le comunità religiose femminili e tam tam online. Anche perché - lascia sottintendere il quotidiano della Cei - dopo che Trump ha fatto arrestare i religiosi pro migranti negli Usa, non si sa mai cosa possa succedere in Italia. Da America First a Prima gli italiani il passo è breve...

Una vera e propria chiamata alle armi contro il ministro dell'Interno e a favore degli sbarchi. E alla fine, anche le suore più mistiche e riflessive hanno rotto il silenzio del claustro e sono entrate nella bolgia del dibattito sguaiato pro e contro migranti. Come dicevamo all'inizio: non è una barzelletta. Purtroppo.

Fonte: ilGiornale.it
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/clausura-ai-porti-aperti-1729977.html


3 commenti:

  1. Io direi a queste carmelitane scalze, senza scarpe e senza cervello anche, che in giro c'è si, troppo razzismo, ma nei confronti degli italiani, specie dei cattolici. Il clero ha veramente ricevuto uno spirito di errore in questi tempi eh! Invece di stare reclusi a pregare nei conventi, perché non vanno in mezzo alla gente a vedere la vera realtà e non apprenderla in maniera distorta da quelle fogne di tv e mediatv di regime? VADANO DAI MIGRANTI AD EVANGELIZZARLI E A FARLI DIVENTARE CRISTIANI, QUESTO E' IL LORO COMPITO NON FARE POLITICA A CAZZO. IL COMPITO LORO E' QUELLO DI PORTARE LA LUCE DI CRISTO AI MUSULMANI E A TUTTI QUELLI CHE VIVONO NELLE TENEBRE, COME FACEVA REALMENTE SAN FRANCESCO.

    Come al solito tocca a noi cattolici laici fare il lavoro al posto loro, ma molti confratelli se ne fregano, hanno paura, si vergognano o pensano agli affari propri. I sacerdoti ancora peggio.

    Questo è diventato il cattolicesimo, e molti cosidetti "nati di nuovo" che vengono a farci la morale su catechesi sulla legittimità delle statue sacre, sulla verginità della Madonna o sul rosario e a rompere i cosidetti sul fatto che Gesù aveva fratelli e sorelle ecc, ci prendono per il culo. Ci deridono. Io rido di loro perché sguazzano nella loro ignoranza sull'esegesi biblica, ingannati da Martin Lutero sulla libera interpretazione dei testi sacri, ma frattanto, la Vera Chiesa di Cristo, quella che veramente conta con i Sacramenti, le Tradizioni e il Magistero tradizionale millenario va a farsi friggere per colpa un'amministrazione gesuitica illecita, sotto il controllo della massoneria ecclesiastica che sta distruggendo la dottrina e l'opera di Cristo. Costoro distolgono l'attenzione dei ministri di Dio in cose futili e dannose, come l'ingresso indiscriminato dei migranti, favorendo i traffici di vite e di schiavi delle organizzazioni criminali e in più, oltre al danno pure la beffa, perché si favorisce la peggiore religione per eccellenza esistente al mondo, l'Islam radicale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E in come altro modo si potrebbe commentare con questi religiosi bergogliani ottusi, falsi buonisti, che scaricano la beneficenza con l'onere di accogliere a noi italiani?

      Elimina

.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...