TRANSLATE THIS BLOG

giovedì 31 ottobre 2019

No ad Halloween. Ecco spiegato il perché


Happy halloween, ma cosa significa “felice halloween”, cosa c’è da essere felici? Ci scambiamo gli auguri, ma auguri di che?

Perché questo è Halloween: la festa della trasgressione, la festa della perversione del nostro essere, esorcizzare quel perché nasciamo e dove siamo diretti. Halloween è la scristianizzazione, è l'esorcizzare quelle paure che derivano dall'ignoranza della fede o del rifiuto alla fede....

mercoledì 30 ottobre 2019

Breve elenco di insulti di Bergoglio a noi cattolici


Ecco una graziosa raccolta di invettive che il Vescovo di Roma ha dedicato ai Cattolici. Non una parola contro i peccatori, gl'idolatri, i deicidi, gli eretici, gli scismatici, gli abortisti, i sodomiti, i nemici di Dio noLe preziose perle di saggezza sono riservate a coloro che rimangono fedeli a Cristo e alla Chiesa.

I segni di un uomo infernale (di Francesco Lamendola)


Un tempo, quando gli uomini erano più attenti, più profondi e soprattutto più religiosi; quando avevano più familiarità col Messalino che col telefonino, e quando sapevano ascoltare il silenzio invece di tenere sempre gli auricolari per la musica rock, o rap, o techno, negli orecchi, i nostri nonni vedevano e capivano la realtà anche per mezzo dei segni che si manifestano affinché chi ha occhi per vedere, veda, e chi ha un cuore e una mente per comprendere, comprenda, ma che restino celati a chi non vuol vedere, né capire. In effetti, la condizione numero uno per vedere i segni e riconoscerli per ciò che sono, è essere in grazia di Dio; e per essere in grazia di Dio bisogna avere il timor di Dio. Niente timor di Dio, niente grazia; niente grazia, nessuna capacità di vedere e riconoscere i segni. Perché i segni sono segni mandati da Dio agli uomini; però scritti in una lingua misteriosa, che richiede un cuore puro e una fede piena e integerrima per essere decodificati. I segni celesti, infatti, non parlano la lingua dell’immediatezza e della evidenza quotidiana; la loro lingua è allusiva, criptica, e richiede una assoluta trasparenza dell’anima per poter essere letta e compresa. Chi non è in grazia di Dio, perché vive sprofondato nelle passioni più torbide e disordinate; chi non possiede timor di Dio; chi confida solamente nelle proprie forze umane, nella propria intelligenza, nella propria cultura e nella propria saggezza, non sarebbe capace nemmeno di vederli, anche se li avesse sotto il naso.

A 30 anni dal crollo del comunismo, l'incredibile paradosso italiano (di Antonio Socci)


Trent’anni fa, in questi giorni, crollava il comunismo dell’Est europeo. E – guardando alla storia successiva del nostro Paese – ci si chiede come sia stato possibile che, da allora, i (post) comunisti abbiano preso il potere in Italia.

Infatti, in questi trent’anni, a fare il bello e il cattivo tempo e tuttora a comandare è proprio quella Sinistra politica e intellettuale sulla cui testa crollò il Muro di Berlino

Come e perché è potuto accadere? Oggi è un dato di fatto a cui siamo così assuefatti che neanche ci facciamo più domande. Ma se ci si riflette ciò che è avvenuto appare surreale. Dal “socialismo reale” al (post)socialismo surreale.

martedì 29 ottobre 2019

Immagini rare di Benedetto XVI con Giovanni Paolo II, prima di diventare Papa. (VIDEO)


Joseph Ratzinger: da professore a vescovo. Collage di rarissime immagini del futuro Benedetto XVI

Nel 1977 il Prof. Joseph Ratzinger è uno stimatissimo docente di teologia presso l'Università di Ratisbona. Paolo VI gli chiede però un sacrificio: rinunciare al lavoro che tanto amava per diventare arcivescovo di Monaco e Frisinga. Il professore accetta. Nello stesso anno viene nominato cardinale e partecipa nel 1978 ai conclavi che eleggono Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II. Come arcivescovo accoglie Papa Wojtyla nel suo Viaggio Apostolico in Baviera. Nel 1982 lascia l'arcidiocesi per un nuovo importantissimo incarico: il Papa lo nomina Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede. E' il momento di cambiare di nuovo vita con il trasferimento a Roma.

Gesù non predilige i ricchi o l'umana sapienza


L'uomo di fede, prima di fare scelte importanti e anche meno importanti, si mette in preghiera per essere illuminato dallo Spirito Santo perché le sue scelte o decisioni siano fatte e prese secondo la volontà di Dio. La preghiera è luce e verità e non ti fa camminare a tentoni e fare scelte solo ascoltando il proprio cuore.

lunedì 28 ottobre 2019

Devozione agli angeli, giusta o sbagliata?

San Giovanni Paolo II così si espresse in occasione della benedizione della statua restaurata di San Michele arcangelo, protettore della città di Roma, che si trova a Castel Sant’Angelo: «Nostro desiderio – disse – è che cresca la devozione agli angeli e, specialmente, all’Angelo custode di ognuno». Attraverso l’agile forma delle domande-risposte, presentiamo cos’è essenziale sapere circa questa benefica devozione.

La devozione agli angeli è gradita a Dio?

Secondo le parole dell’Esodo: «Ecco io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato. Abbi rispetto della sua presenza, ascolta la sua voce e non ribellarti a lui» (Es 23,20-21), la devozione agli angeli non solo è gradita a Dio, ma Egli la desidera ed aspetta da noi. Fu praticata già dal patriarca Giacobbe (cf. Gen 48,16) ed è continuata nella Chiesa fino ai nostri giorni nel culto liturgico, nonché nella vita di molti santi e nelle preghiere personali dei fedeli.

domenica 27 ottobre 2019

Preghiera di riparazione a Roma di Don Minutella


Nel seguente video, don Alessandro Minutella, recatosi a Roma coi fedeli il 25 ottobre, ha svolto un rosario in latino alla Madonna di Fatima, in riparazione alle eresie pagane introdotte in Vaticano nel Sinodo per l'Amazzonia da Bergoglio... con l'omelia finale di don MInutella.

"Chi si esalta sarà umiliato, chi si umilia sarà esaltato" (Lc 18,9-14)


La scorsa domenica abbiamo riflettuto sulla necessità di pregare sempre senza stancarci mai. Ora meditiamo su come dovrà essere la nostra preghiera per risultare particolarmente gradita al Cuore di Gesù. Le letture di oggi ci insegnano che, prima di tutto, la nostra preghiera dovrà essere umile. Il Libro del Siracide afferma con chiarezza: «La preghiera del povero attraversa le nubi né si quieta finché non sia arrivata; non desiste finché l'Altissimo non sia intervenuto» (35,17-18). Per povero si intende l'umile di cuore che ripone la sua speranza non in se stesso ma in Dio.

sabato 26 ottobre 2019

Le profezie di san Nilo riguardo ai nostri giorni (DeepMoon Amministratore)


Le tremende profezie di san Nilo, scritte circa 1000 anni fa nell'alto medioevo, rispecchiano in pieno il nostro tempo, e si allineano coi diversi moniti biblici dei santi profeti, col vangelo, con le lettere paoline e al libro di apocalisse. 

venerdì 25 ottobre 2019

Gli Indios non venerano gli dèi, ma i demoni


In un'epoca in cui i riti amazzonici entrano in vaticano, fino a scatenare le reazioni dei più indignati fondamentalisti, che giustamente hanno gettato le statuette pachamama nel Tevere.. pubblico la trascrizione, tratta dal giornale La Verità (di Maurizio BelPietro), un estratto dell'ultimo libro di Angela Pellicciari, con il capitolo del racconto dei culti malvagi e lo spettacolo macabro, che gli evangelizzatori cattolici spagnoli si trovarono davanti agli occhi, una volta approdati nel Nuovo Mondo. (DeepMoon Amministratore)

mercoledì 23 ottobre 2019

Finalmente un Jesus Pride. L'Orgoglio di essere di Gesù (DeepMoon Amministratore)


Esiste la parata dell'orgoglio omosessuale? bene! Da questo mese esiste anche l'orgoglio di essere di Gesù Cristo, il JESUS PRIDE. Non avrei mai usato l'immagine di share che si trova su google come quella che vedete in alto che ho usato per l'apertura, e mai ho pensato di utilizzarla in nessun articolo e contesto serio in materia di fede, ma in questo caso devo fare un'eccezione e ne vado fiero per il tema e l'evento che vi rendo noto. A Zurigo (Svizzera), verso metà ottobre, è andata in scena la parata di coloro che si sentono orgogliosi di riporre la loro fede in Gesù. Il contesto è serio e non è stata una parata di scherno, ma una risposta come provocazione alle parate gay che si vanno esibendo in tutta Europa da diversi anni, e  contro le varie proteste LGBT che protestano contro i dogmi cattolici, specie quelli sulla sana sessualità e la famiglia naturale.

lunedì 21 ottobre 2019

Giustizia è fatta: le statue pagane pachamama volano nel Tevere (LaNuovaBQ.it VIDEO)


Blitz all'alba in Santa Maria in Traspontina. Un "giustiziere" ignoto fa l'unica cosa che si doveva fare: è entrato nella chiesa dove si svolgono i riti pagano-amazzonici e ha prelevato le statuette Pachamama falsamente attribuite alla Madonna. Arrivato a Castel sant'Angelo le ha gettate nel Tevere. Il video diventa virale. E il gesto assume un significato che va oltre la Pasquinata: per debellare il paganesimo servono modi spicci e retta ragione.

L'importanza del pregare (padre Lorenzo Montecalvo,)

Sant'Alfonso Maria De' Liguori
IL GRANELLINO (Lc 18,1-8)

“Chi prega si salva e chi non prega si danna”, dice Sant’Alfonso M. De' LiguoriChe senso hanno queste parole del grande Santo Napoletano? Satana è il grande avversario dell’uomo. È lui l’unico e vero avversario dell’uomo cristiano che vuole vivere secondo la Parola di Dio. Invidioso della nostra amicizia con Dio, in tutti modi vuole tagliare il nostro legame di amicizia filiale con Dio.

domenica 20 ottobre 2019

Il Grande Fratello fisco e quello digitale


La rete e le piattaforme informatiche sanno di noi. Ecco perché obbligare al Pos e al pagamento elettronico è ridicolo

Una recente ricerca della Columbia University ha dimostrato come il popolare social media Facebook, conosca il nostro orientamento sessuale, meglio dei nostri parenti.

Sono sufficienti tre «like», cioè tre apprezzamenti dati dalla nostra bacheca, per rendere noto, con ottima approssimazione, a Facebook, se siamo eterosessuali o no. Un'altra ricerca svolta dalle università di Cambridge e Standford, è andata ancora più avanti: «Bastano appena 70 like per conoscerci meglio dei nostri amici più stretti e 150 per comprenderci meglio dei nostri genitori. Superati i 300 apprezzamenti, la mente digitale vi può descrivere meglio del vostro partner».

La Nuova Religione Mondiale sta arrivando...

Bergoglio e l'omosessualità (VIDEO)


L'accorato appello ai credenti del patriarca cattolico Elia, farcito di condanne per crimini spirituali, eresie ed apostasie degli statuti della Chiesa contro il falso pontefice Bergoglio. Guardate questo video e riflettete bene del suo contenuto che fa sollevare dubbi e sospetti verso questo gesuita vestito di bianco, per le sue aperture sempre più moderniste, e che fa compromessi sul tema dell'omosessualità, continuando a spacciarsi per pontefice ma che continua imperterrito nella sua opera di demolizione della dottrina cattolica. Questo strano pontefice amato da tutto il mondo e che fa contenti tutti, specie i nemici della chiesa che stranamente lo apprezzano, ma rimprovera i cattolici se fanno proselitismo o che chiedono delle spiegazioni sulle sue affermazioni, ma che non dice una parola dei cristiani perseguitati nel mondo dal comunismo o dall'islam. Egli non dovrebbe essere sul seggio petrino. 

"Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?" (Luca 18,1-8)


La prima lettura di oggi e il Vangelo ci parlano dell'importanza della preghiera. La prima lettura, tratta dal libro dell'Esodo, ci narra l'episodio della battaglia degli Israeliti contro gli Amaleciti. Durante quella battaglia Mosè stava sulla cima di un colle con le mani innalzate verso il cielo in atteggiamento di supplica. Quando le sue mani erano alzate, Israele aveva la meglio; come le abbassava, gli Amaleciti prevalevano. Così è pure per noi. La vita su questa terra è tutta una battaglia contro le forze del male. Finché preghiamo, riusciamo a superare tutte le tentazioni; se invece veniamo meno a questo dovere fondamentale dell'orazione, il male prende il sopravvento nella nostra vita.

sabato 19 ottobre 2019

Le cinque entità che distruggono l'Italia


VIcenzo Calcara, partecipò all'attentato di Giovanni Paolo II, e fu anche l'uomo scelto da Cosa Nostra col compito di uccidere Paolo Borsellino, ma quando conobbe il procuratore di Marsala, Calcara decise di pentirsi e collaborare con la giustizia. Da allora è una persona nuova, che si batte affinché trionfi la cultura della legalità, contro le “cinque entità che divorano l’Italia”.

Tratto da un'intervista al pentito Vincenzo Calcara, ex membro della famiglia di CastelVetrano (Trapani) dei Messina Denaro, in cui rivela al grande pubblico chi è che comanda in questo paese e lo deteriora. Mafia, Massoneria, SIsde deviato e Vaticano con satanisti al suo interno e altro ancora. (DeepMoon Amministratore)

Don Biancalani e i materassi in chiesa a Pistoia (DeepMoon Amministratore)


Riporto le immagini delle solidali gesta del prete "accogliente" e di larghe vedute di Pistoia Don Biancalani, che dal 14 ottobre 2019 ha trasformato la sua parrocchia in un dormitorio per immigrati con 250 posti letto e bivacchi vari, sospendendo a tempo indefinito la Liturgia e il Sacrificio continuo Eucaristico, secondo le direttive del falso papa antiCristo Jorge Mario Bergoglio. 

Non so se ve ne siete accorti, ma il coinvolgere i preti nel riconvertire le chiese a dormitorio e refettorio per immigrati musulmani è il pretesto per sopprimere il rito Eucaristico come profetizzato dai profeti (Dan 11), da molti veggenti, dalla Madonna di Anguera e da alcuni tenaci sacerdoti ancora fedeli alla Tradizione Cattolica come don Minutella. Vi faccio una confidenza, nell'autunno del 2017 ho sognato una notte, di ritrovarmi nella mia chiesa francescana - dove mi reco abitualmente per la Messa e i sacramenti - e vedevo che avevano spostato le panche dove siedono i fedeli a ridosso delle pareti della chiesa, stavano bruciando gli opuscoli liturgici al centro della navata formando un falò, e si ballava e gozzovigliava con balli pagani. (DeepMoon Amministratore)

venerdì 18 ottobre 2019

L'ammonimento del patriarca Elia: Un rito pagano con Bergoglio in Vaticano (VIDEO)


Il video che segue, è stato realizzato dal Patriarcato Cattolico Bizantino Ucraino in cui il P
atriarca Elia, spiega del pagano Sinodo dell'Amazzonia e della celebrazione pagana svoltasi il 4 ottobre in Vaticano festa di San Francesco, con la partecipazione di cardinali e antipapa Bergoglio. I vari ammonimenti che lancia il patriarca Elia riguardo a questo sinodo sincretico intriso di stregoneria, sono drammatici e preoccupanti. Giudicate voi.

giovedì 17 ottobre 2019

Dai libri: Semi di Amore e il Matrimonio è a Vita (di Padre Lorenzo Montecalvo)


Riporto alcuni versi del libro SEMI DI AMORE e IL MATRIMONIO È A VITA di Padre Lorenzo Montecalvo, dei Padri Vocazionisti che espone, tra le tante tematiche attuali, la condotta ipocrita e scellerata di molti preti e suore, del falso profeta e di tante dottrine e atteggiamenti del clero non molto coerenti. Sia chiaro che tali ammonimenti siano anche rivolti a noi cattolici che apparteniamo al corpo mistico e non è di nessuna mia intenzione condannare spietatamente nessuno o solo una categoria di persone, ma è solo il riporto degli ammonimenti ispirati dello scrittore che espone l'atteggiamento incoerente della Chiesa attuale. Questo vale anche per noi e non dobbiamo venir meno. (DeepMoon Amministratore)

mercoledì 16 ottobre 2019

Lutero è il distruttore di qualsiasi morale (di Francesco Lamendola)


L’acqua doveva scorrere sotto i ponti per la bellezza di cinquecento anni perché la chiesa cattolica, diventata nel frattempo modernista all’insaputa della stragrande maggioranza dei suoi seguaci, finisse per dare ragione a Martin Lutero e per sostenere che quanto egli aveva fatto era stato una cosa bellissima, un vero dono dello Spirito Santo. Fino al pontificato di Bergoglio, nessun cattolico aveva mai osato esprimere un’idea del genere, e solo dopo il Concilio Vaticano II si erano levate delle voci di cauta apertura, specialmente dopo che l’ecumenismo era stato promosso da errore pernicioso e tendenzialmente eretico a magnifica virtù del cattolicesimo rinnovato dalla “seconda Pentecoste” dell’assise conciliare, quale segno dei tempi nuovi che gloriosamente stavano iniziando, sull’onda della Unitatis Redintegratio del 21 novembre 1964. Tuttavia anche se fino a cinquant’anni fa nessun cattolico si sarebbe sognato di dire quel che Bergoglio, Galantino e gli altri ora dicono, cioè che Lutero aveva ragione, senza sollevare voci chiare e decise per correggere una simile enormità, bisogna riconoscere che da molto tempo nelle file del cattolicesimo, e specialmente presso alcuni settori del clero, era diffuso nei confronti del protestantesimo un sentimento che mescolava simpatia, ammirazione, e una segreta invidia. L’esito della Seconda guerra mondiale, con la sconfitta e l’umiliazione dell’Italia cattolica da parte delle potenze protestanti, Gran Bretagna e Stati Uniti, aveva a che fare con quel nuovo atteggiamento, e più ancora vi contribuiva il graduale diffondersi dello stile di vita americano, che poi sarebbe ”esploso” negli anni del boom economico. Nessuno peraltro avrebbe mai riconosciuto lealmente questa connessione, grazie alla menzogna che l’Italia non era mai stata fascista; che non era stata sconfitta disastrosamente, ma era stato sconfitto il fascismo, mentre l’Italia “vera” era uscita vittoriosa anch’essa; che gli Alleati erano solo venuti a liberare il Paese, e che poi vi erano tornati per difenderlo dall’Unione Sovietica; che il legame tra fascismo e cattolicesimo era stato qualcosa di forzato, innaturale e comunque di sbagliato, mentre la vera declinazione politica del cattolicesimo non potrà mai essere altro che la democrazia.

Maria Luce preferì il pudore al successo (di BastaBugie.it)

Maria Luce Gamboni(nella foto di apertura) è la bella cantante diciottenne che aveva avuto la fortuna di essere scelta per la parte di Giulietta nel musical «Romeo & Giulietta. Ama e cambia il mondo», prodotto da David Zard (forse il massimo produttore musicale italiano). L'esordio all'Arena di Verona e poi in giro per i maggiori teatri.

Altro che X Factor. Una carriera assicurata, una visibilità a tutto campo, soldi, forse Sanremo e chissà cos'altro. Ma, a pochi giorni dal debutto, la ragazza ha salutato tutti e se ne è tornata a casa, a Pesaro, dove frequenta l'ultimo anno di liceo e il conservatorio. Come mai il gran rifiuto all'ultimo momento?

martedì 15 ottobre 2019

L'europa si spacca, solo noi poveri fessi gli obbediamo


Di punto in bianco, la banca centrale olandese De Nederlandsche Bank ritiene necessario comunicare che “possiede oltre 600 tonnellate di oro. Che un lingotto d’oro ha sempre il suo valore. Crisi o no. Questo dà una sensazione sicura. La proprietà aurea di una banca centrale è quindi un segnale di fiducia.

Non basta: nell’articolo, si dice ” se l’intero sistema crolla, il titolo d’oro fornisce una garanzia per ricominciare”.

Un po’ strano, se si pensa che Mario Draghi ha appena ripetuto (ai suoi ammiratori e lechini che, alla Cattolica di Milano, gli hanno tributato una laurea honoris causa) che lui ha salvato l’euro e che isovranisti sono stati sconfitti.

lunedì 14 ottobre 2019

La polonia è contro l'invasione islamica. Ve lo spiega meglio questa ragazza cattolica (VIDEO)


La ragazza del video di due mesi fa, che vedrete sotto, estratto da una pubblicazione su di una pagina facebook che si chiama Dimissioni di Papa Bergoglio, protesta contro le invasioni islamiche che questa folle Unione Europea sta imponendo a tutti gli stati rinunciatari della propria sovranità: dietro a questo dictat - sappiatelo - si nasconde la perfida massoneria ebraica che vuole questo caos generalizzato e che ha preso il controllo delle istituzioni e della Chiesa. A parte questo dettaglio, la ragazza, con gran determinazione, rivendica che il popolo cattolico polacco, non vuole l'invasione di musulmani, tanto meno la Sharia e nemmeno il fatto che un popolo straniero faccia il suo comodo nella sua terra, perché non appartiene ai musulmani, ma ai polacchi e la cultura polacca non deve scendere a compromessi per questa gente. 

domenica 13 ottobre 2019

Sappiamo chi sei (di Francesco Lamendola)


Da quando sei stato eletto da un conclave truccato, e dopo che oscure manovre di palazzo avevano costretto il tuo predecessore a dimettersi, sei anni e mezzo fa, i cattolici, che non avevano capito, che non erano informati, che addirittura riponevano in te grandi speranze, sono passati da un turbamento all’altro, da un’amarezza all’altra, da una confusione all’altra.

Parabola dei dieci lebbrosi (Lc 17,11-19)


Il tema del Vangelo di oggi è la gratitudine. Gesù si stava recando a Gerusalemme quando gli vennero incontro dieci lebbrosi, i quali supplicavano: «Gesù, maestro, abbi pietà di noi» (Lc 17,13). La legge ebraica prescriveva che i lebbrosi dovevano vivere appartati, ai margini della società, per evitare il rischio del contagio. La loro era una situazione drammatica; il loro allontanarsi dalla società era quasi sempre un viaggio senza ritorno. Una eventuale guarigione doveva essere costatata da un sacerdote che riammetteva quella persona nella società in seguito all'offerta di un sacrificio.

sabato 12 ottobre 2019

Festa del Rosario, Belzebù trema (DeepMoon Amministratore)


Pubblico questo articolo anche se in ritardo(per motivi di tempo a disposizione). L'uomo che vedete nella foto di apertura è un esorcista dell'Arcidiocesi di Milano, si chiama don Ambrogio Villa, ma andiamo per gradi. Lo scorso 7 ottobre si è celebrato la Festa del Rosario e questo tema è di un importanza strategica, tutti devono conoscere il Rosario e la sua importanza, specie i cristiani che si dicono cattolici, esso è una vera e propria arma (come lo chiamava San Pio da Pietrelcina) contro il male e le forze delle tenebre, e vi spiego il motivo (DeepMoon Amministratore)

giovedì 10 ottobre 2019

Strane combutte o indiscrezioni vere? (DeepMoon Amministratore)


Ecco il testo apparso ieri sul quotidiano Repubblica:

Eugenio Scalfari afferma:

"Chi ha avuto, come a me è capitato più volte, la fortuna d’incontrarlo e di parlargli con la massima confidenza culturale, sa che papa Francesco concepisce il Cristo come Gesù di Nazareth, uomo, non Dio incarnato. Una volta incarnato, Gesù cessa di essere un Dio e diventa fino alla sua morte sulla croce un uomo. […]

domenica 6 ottobre 2019

Le più brutali persecuzioni dei primi cristiani


Nel video che seguirà sotto, vedrete da una scena di un film, un esempio della prima persecuzione di cristiani decretate dal crudele imperatore Nerone nel 64 dC, contro i primi cristiani romani convertiti dalle predicazioni degli apostoli San Paolo di Tarso e San Pietro detto Cefa poi martirizzati. Essi venivano condotti nelle arene e dati in pasto ai leoni, tremende fiere africane tenute a digiuno per giorni per poi cibarsi delle vittime condannate dall'Impero Romano. Questo metodo di tenere le belve a digiuno serviva per renderle più aggressive e dare quindi maggior spettacolo al popoluscue romanus, termine latino che indicava un popolo avente dei diritti civili, oltre ai quali il diritto di recarsi in tali luoghi non solo a scopo di intrattenimento(violento e sadico ndr), ma anche per assistere a delle esecuzioni dei pubblici malfattori condannati. Tuttavia le persecuzioni di persone convertitesi al cristianesimo, che poi sarebbe diventato il Cattolicesimo o Chiesa Universale Romana, ha conosciuto i suoi esordi in Israele e si è via via diffusa in tutto il mondo a partire da Roma il centro del mondo. Nell'esempio riportato sotto, viene resa l'idea di quello che spettò alla prima chiesa, ai nostri primi fratelli e a chi vorrà essere cristiano e vivere davvero il Vangelo di Cristo. Questo video molto violento non deve essere uno spauracchio o un dietrofront, ma solo una dimostrazione di ciò che veramente i santi hanno sofferto, la paura, gli attimi di l'esitazione, il senso di abbandono e le prove che hanno dovuto affrontare. Ricordatevi di questo, in ogni epoca e in ogni terra, quando veniva trapiantato il cristianesimo, c'è stato o hanno avuto il loro imperatore anticristo, noi, la nostra generazione, sentiamo e cominciamo a subire l'influenza di una cultura e una politica contraria a Cristo e purtroppo avremo il nostro anticristo dell'epoca moderna, così come anticipato nelle Scritture di Apocalisse. (DeepMoon Amministratore)

"Accresci in noi la fede!" (Lc 17,5-10)


Fede e umiltà. Con queste due parole possiamo riassumere il messaggio del Vangelo di oggi. La fede e l'umiltà, fervidamente unite, sono l'anima della testimonianza e dell'apostolato cristiano.

Soffermiamo la nostra attenzione su alcune frasi del testo. La prima frase è la preghiera che gli Apostoli rivolsero al Signore: "Accresci in noi la fede!" (Lc 17,6). Anche noi dobbiamo rivolgere di continuo questa supplica. La fede è un dono di Dio e noi, per crescere nella fede, dobbiamo umilmente pregare. Chiediamo questa fede sempre più grande, ogni volta che riceviamo la Comunione e ogni volta che ci rivolgiamo a Dio nella nostra preghiera personale.

Grazie "Francesco" che torni alla tradizione (di Maurizio Blondet)


Nei giardini vaticani, sciamani e sciamane delle Amazzoni hanno offerto preghiere per la Terra, alla presenza di “Francesco” circondato da cardinali tutti mistici. Così El Papa ha consacrato l’imminente Sinodo Pan-Amazzonico, posto sotto l’egida di San Francesco di Assisi.

venerdì 4 ottobre 2019

San Petronio alla guerra dei tortellini (di Roberto Pecchioli)


Dipinto di Ubaldo Gandolfi 
raffigurante San Petronio in estasi.
Occorre riconoscere che, a viverlo con il supremo distacco degli stoici, il nostro è un tempo divertente. L’ultimo episodio che muove all’ilarità è la guerra dei tortellini bolognesi. Per la festa di San Petronio, patrono di Bologna, la grassa, la dotta e anche la rossa, la chiesa locale distribuisce il più famoso dei piatti emiliani, i tortellini. Quest’anno, tuttavia, c’è una variante, diciamo così, gastronomico-culturale. La Curia, diretta da mons. Zuppi, successore molto bergogliano di cardinali del calibro di Giacomo Biffi e Carlo Caffarra, ha deciso di modificare la ricetta. Niente più carne di maiale nel ripieno della gustosa specialità, ma di pollo. No, nessuno sfregio nei confronti dell’Accademia del Tortellino, pur giustamente indignata, ma il desiderio di essere inclusivi, non offensivi nei confronti di chi non consuma carne suina. E’ finalmente nato, ad iniziativa dei benemeriti preti di San Petronio, il tortellino politicamente corretto.

giovedì 3 ottobre 2019

Ordinazione di anziani sposati, ne convenienti ne utili (La NuovaBQ.it)


L'Instrumentum Laboris parla della possibilità di ordinazione di "anziani sposati". Ma ci sono troppe domande senza risposta che nascono da questa proposta, e in ogni caso tale novità indebolirebbe il celibato sacerdotale.

Continuando il discorso sui contenuti dell'Instrumentum Laboris per il Sinodo dell'Amazzonia, un capitolo importante riguarda l'ordinazione degli anziani sposati (IL 129 a, 2). È giusta l'aspirazione di una maggiore presenza pastorale, cioè di una pastorale di presenza e non di visita (128), ma c’è un dettaglio: il testo non usa il noto e popolare termine "viri probati" (uomini di comprovata virtù). Invece, utilizza la parola “anziani” e quindi lascia aperta la possibilità dell'ordinazione sacerdotale delle donne. Non prenderemo in considerazione questa seconda possibilità, già apertamente e ripetutamente esclusa da San Paolo VI e da San Giovanni Paolo II, come anche recentemente dallo stesso Papa Francesco.

mercoledì 2 ottobre 2019

Persino gli olandesi sono contro la Ue, e gli italiani.... (di Maurizio Blondet)


Poiché l’Europa è la pace, l’Europa è la prosperità, eccetera, il 1 ottobre gli agricoltori olandesi hanno bloccato il traffico del paese intasando 700 chilometri di strade ed autostrade con i loro trattori e giganteschi mezzi agricoli. Una rivolta gigantesca. Per le nuove direttive “verdi” europee (che comprendono anche i camion) saranno obbligati a ridurre le loro emissioni di vario genere (anche azoto e azotati…) del 50%, sicché molte aziende agricole dovranno chiudere. Dicono che hanno adempiuto finora a tutte le restrizioni europee dirette specificamente a loro; che le altre attività non sono state così ligie. Gli agricoltori e i coltivatori sono stufi di essere dipinti come un” problema “che ha bisogno di una” soluzione ” , ha dichiarato Dick Bruins di LTO , un sindacato del settore.

Marla, la ragazzina anti-Greta che denuncia le violenze degli immigrati


È diventato virale il discorso che una ragazzina tedesca di 15 anni, Marla, ha fatto durante un convegno di Alternative für Deutschland per denunciare i crimini degli immigrati: "Amo il mio Paese, voglio viverci in sicurezza"

martedì 1 ottobre 2019

Crocefisso in classe, Fioramonti: "È meglio una cartina del mondo"


CITTA' DEL VATICANO - "Togliere il crocifisso dalle aule delle nostre scuole darebbe solo manforte a Salvini. L'ex ministro dell'Interno, partendo da qui, farebbe una battaglia contro il governo che, oltre ad aumentare le tasse, lede anche la sensibilità di buona parte degli italiani". 

 Così Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, voce della Chiesa italiana, interviene sulle dichiarazioni del neotitolare dell'Istruzione, che parlando ieri a "Un giorno da pecora", ha riacceso la polemica di lungo corso sui simboli religiosi nelle scuole.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...