TRANSLATE THIS BLOG

MUSICA ROCK E SATANISMO (SECONDA PARTE)

LA MUSICA ROCK

In una certa musica rock (quasi tutte) si manifesta chiaramente l’influsso di Satana. Ci sono gruppi, specialmente di hard rock e di heavy metal, che sono satanici, o perché inneggiano all’adorazione di Satana o perché esaltano immoralità quali le perversioni sessuali di ogni tipo, dalla pedofilia alla necrofilia. Vincente Damon Furnier, chiamato Alice Cooper, uno degli ideatori del rock duro, diceva del diavolo: “Mi ha promesso la gloria, il dominio mondiale della musica rock e la ricchezza in abbondanza. L’unica cosa che mi ha chiesto è stata di consegnargli il mio corpo per prenderne possesso. In cambio mi ha reso celebre in tutto il mondo. Per questo ho adottato il nome col quale lui si era identificato in quella seduta. Così sono riconosciuto mondialmente come Alice Cooper!” 

Negli ultimi anni Cooper ha dichiarato a diverse riviste rock di essersi convertito al Cristianesimo, conversione che lo ha salvato dalla morte per alcolismo e per abuso di droghe. Cooper non ha fatto una rinuncia pubblica e un rifiuto chiaro del suo stile di musica, ma vuole attraverso il suo stile nuovo essere un profeta dei pericoli del male. “Io voglio dire: Attenzione! Satana non è un mito, non credete che Satana sia uno scherzo”.

Per i suoi critici, questa spiegazione non è sufficiente, ma Cooper risponde “Io sono completamente cambiato da come ero prima. Non giudicate Alice per quello che ha fatto, ma lodate Dio per quello che faccio adesso”. Fonte: www.rock-impressions.com

Il rock satanico ebbe inizio verso il 1969 e uno dei gruppi principali fu quello dei Black Sabbath. (Sabba o Messa nera). Essi furono i predecessori dei gruppi satanici del rock heavy metal. Sulla copertina del disco Reflection-Black Sabbath troviamo scritto: “Presto, col primo disco, chiamerete Satana, che verrà immediatamente. Sulle copertine dei loro dischi appare il 666, simbolo dell’anticristo.” Tra questi gruppi satanici giunse alla ribalta verso il 1970 il complesso inglese dei Led Zeppelin, che riportò simboli satanici sulla copertina del suo disco. Nel loro quarto album compare un segno magico che normalmente si usa per fare patti diabolici. Tra i gruppi più significativi con chiare manifestazioni sataniche c’è il danese Mercyful Fate. Nella loro canzone “The Oath” si parla di un vero patto col diavolo. Altri complessi sono i Deicide, il cui leader Glen Bentos si era fatto incidere a fuoco sulla fronte una croce capovolta, un segno chiaramente satanico. Vi sono gruppi di rock che, sulla copertina dei loro dischi, mostrano immagini blasfeme e anti-cristiane, con vilipendio a Gesù Cristo, come i Mortuari, Deicide e i Celtic Frost.

Le canzoni di molti di questi gruppi contengono messaggi subliminali, che possono essere sentiti soltanto facendo girare il disco a rovescio. Ad esempio, il complesso Christian Death, nella canzone Prayer ha registrato il Padre nostro al contrario, proprio come lo pregano nelle riunioni sataniche: padre nostro che sei nell’inferno… E alla fine viene omessa la frase: non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male.

I KISS (kings In Satan Service) o I re al servizio di Satana, nella loro canzone Destructor, dicono: “Voi sapete che stiamo distruggendo le vostre menti, ma questo mi piace”. Alice Cooper, nella sua canzone “Amo i corpi morti”, invita alla pratica della necrofilia (sesso con i cadaveri). Alcuni gruppi come gli AC-DC, Blue Oster, Blondie, Grategul, Guns N’Roses esaltano il suicidio. Negli anni 60 i Beatles, i Rolling Stones e il gruppo The Who invitavano e incoraggiavano al consumo di droga. Elvis Presley, il re del rock’n’roll, dal 1954 introdusse la moda della sessualità sfrenata. Si suicidò a 42 anni, vittima della droga. I Beatles manifestarono una chiara opzione verso l’occultismo e il satanismo. Nel loro album Devil’s white album includono due composizioni, Revolution Number One e Revolution Number Nine, contenenti messaggi subliminali per diffondere celatamente il satanismo. Allo stesso modo i Rolling Stones scelsero chiaramente questa via. Una delle loro canzoni, Dancing with mister D (ballando col signor diavolo) lo dimostra palesemente.

Secondo il periodico americano Newsweek, del 4 gennaio 1971, Mike Jagger, uno dei cantanti dei Rolling Stones, venne qualificato come il lucifero del rock. Il gruppo The Who compose l’opera TOMMY, che è una bestemmia contro Gesù Cristo e un’esaltazione dell’incesto e del peccato carnale tra parenti prossimi. Gli Slayer, nati negli Stati Uniti nel 1984, nel loro primo disco Show No Mercy (non avere compassione) invitano apertamente alla crudeltà, con chiare componenti sataniche. Nella loro canzone “Hell awaits” (l’inferno aspetta) dicono: “Crocifiggi colui che è chiamato Signore, egli presto verrà a me; le sue anime sono condannate, il suo Dio è caduto, sarà mio schiavo eternamente”. L’inferno aspetta. SLAYER è l’acronimo di Satan laughs as you eternally rot (Satana ride mentre tu marcisci in eterno). Il complesso Iron Maiden nel suo album Killers, incita chiaramente all’assassinio nella canzone “Kill for pleasure” (uccidi per piacere). Anche il gruppo AC-DC ha esaltato l’adorazione a Satana, cercando di fargli consacrare i giovani per essere felici per tutta l’eternità. Nel 1978 lanciarono l’album “If you want blood, you’ve got it” (se tu vuoi il sangue, l’hai già ottenuto) sulla cui copertina appare un giovane trapassato da una chitarra mentre muore in una pozza di sangue, come se fosse l’annuncio della morte di Bob Scott, principale cantante di questo gruppo, che morì a 33 anni infilzato dalla propria chitarra, a causa di un’overdose di droga. E cosa significa AC-DC? Anti Christ; Death to Christ, cioè anticristo e morte a Cristo. Nel 1994 Kurt Cobain, un cantante del complesso rock Nirvana, si tolse la vita sparandosi in testa con un fucile. Vicino al suo corpo fu trovato un messaggio che diceva: Ho perso la gioia di vivere. Meglio morire con un colpo che morire giorno per giorno. Sono anni che ho perso il gusto per la vita e non posso andare avanti, ingannando tutti. Il peggior crimine è l’inganno. Ho bisogno di staccarmi dalla realtà per ritrovare l’entusiasmo che avevo da bambino; è da anni che non provo più nulla. Ho perso l’entusiasmo. La mia musica non è sincera.

E non sono mancati giovani che si sono tolti la vita seguendo il suo esempio, poiché in molte loro canzoni si inneggia e si incoraggia il suicidio e l’assassinio. Per questo non ci si stupisce se in molti concerti di questi complessi avvengono uccisioni. Padre René Laurentin dice: Dal 1969 i morti e i feriti dei concerti rock hanno fatto suonare il campanello d’allarme. Undici a Cincinnati nel Riverfront Coliseum nel 1979. Il caso più spettacolare avvenne a Los Angeles, dove 650 giovani morirono... Nell’ottobre del 1988, ad Altamont, un concerto dei Rolling Stones... provocò la morte di decine di persone e tre uccisioni. La canzone che scatenò il massacro si intitolava “Sympathy for the Devil” (simpatia per il diavolo). Secondo alcuni investigatori, circa 600 giovani si suicidano ogni anno sotto l’influenza di questa musica. Nelle canzoni “Suicide Solution” e “Suicide’s alternative”, il cantante compositore Ozzy Osbourne parla del suicidio come della miglior soluzione alla vita. Parimenti investigatori della polizia sono stati d’accordo nel segnalare che la canzone del gruppo AC-DC, intitolata “Night Prowler” (predatore notturno) ispirò l’assassino Richard Ramirez a uccidere 30 persone. Il leader del complesso rock Bestie di Satana, in Italia, fu condannato nel gennaio del 2005 a 30 anni di prigione per l’assassinio di un cantante dello stesso gruppo e di due ragazze, durante dei riti satanici. Un altro dei complici (Pietro Guerreri) ricevette la pena di 16 anni di reclusione. Nel 1996 a San Luis Obispo (California) tre ragazzi di 15, 16 e 17 anni, violentarono, torturarono e uccisero in un bosco, una ragazza di 15 anni in sacrificio al demonio. Tutti e tre facevano parte di un gruppo rock ed erano convinti che quel rituale cruento avrebbe migliorato le loro capacità musicali. In Italia, secondo l’agenzia di informazione Zenit dell’11 luglio del 2000, tre ragazze di 17 anni ,fan di Marilyn Manson, uccisero con 19 pugnalate la religiosa Maria Laura Minetti a Chiavenna, in provincia di Sondrio. La polizia scoprì che si trattò di un sacrificio umano offerto al demonio.

Il gruppo The family di Charles Manson, in California, si rese famoso per l’assassinio durante una rituale satanico, della famosa attrice Sharon Tate. Questi casi non avvengono soltanto negli Stati Uniti o in Europa, ma anche in America Latina. A Cochabamba (Bolivia) la polizia registrò l’11 agosto del 2003 diversi crimini, rapimenti e aggressioni, commessi da giovani dediti alla musica rock e ai culti satanici. A Oruro, il 29 marzo del 2003, tre giovani uccisero a coltellate un ventiseienne durante un rituale con patto satanico, per ottenere soldi e comprare gli strumenti musicali per la loro band rock. In Norvegia diversi complessi rock organizzarono attentati terroristici contro chiese cattoliche ed altri luoghi, dipingendo croci a rovescio. Negli Stati Uniti, nel New Jersey, a New Brunswick, nel dicembre del 1985 quattro ragazzi distrussero 76 lapidi in un cimitero. Questo fenomeno si è ripetuto e si ripete continuamente in molti altri luoghi. A volte, queste band di rockettari celebrano riti in cimiteri o chiese sconsacrate e rompono lapidi o altri oggetti e simboli religiosi. (Rivista Il messaggero del 4-5-1996).

Alcune riviste di musica rock invitano all’esoterismo e al satanismo. Ad esempio la rivista italiana Flash pubblicò l’indirizzo della chiesa nordamericana di Satana, come se fosse un’associazione seria ed affidabile. In questo modo, molti giovani attraverso la musica rock, possono diventare vittime del satanismo. E non solo di quest’ultimo, poiché questi gruppi incitano anche al libertinaggio sessuale di ogni genere. Secondo uno studio della rivista statunitense News and world report del 9 marzo 1990, attualmente esistono 13 gruppi con nomi di organi sessuali maschili, sei con nomi di organi femminili, quattro relativi al sesso, otto relativi all’aborto, dieci con denominazioni di diversi atti sessuali e tantissimi altri con molte oscenità di ogni tipo. Perciò non c’è da stupirsi se nelle loro canzoni esaltano tutto ciò che è stupro, omosessualità, pedofilia e altre perversioni sessuali come la necrofilia. Ma nonostante tutto ciò, molti giovani sono estimatori dei cantanti di questo genere musicale. Decorano le proprie stanze con i loro poster e ascoltano le loro canzoni per ore e ore, imparando a memoria testi che esaltano la ribellione contro la società e ogni tipo di violenza.

I gruppi satanici promuovono una mentalità demoniaca secondo il pensiero di Anton La Vey e la sua chiesa di satana: “Fai quello che vuoi, non c’è niente di cattivo né di buono. Ciò che tu credi è la verità. Questa è la teoria del caos e della sfrenatezza amorale totale”. I giovani sono molto vulnerabili nei confronti dei messaggi violenti e satanici di certa musica rock. Per loro questo genere è l’essenza della vita e non possono rimanere immuni a un così forte indottrinamento alla violenza o all’immoralità. Immaginiamo un ragazzo che ascolta giorno e notte le canzoni del famoso Marilyn Manson, che pubblicamente ha dichiarato il suo legame con Satana, e i cui insegnamenti sono un invito costante alla crudeltà e all’immoralità. Potrà restare buono e pacifico o sarà violento anche con i propri familiari?

Nell’ottobre 2001, due ragazze uccisero una compagna in provincia di Lecce e dissero alla polizia che lo avevano fatto perché ispirate dal loro idolo preferito, Marilyn Manson. Pochi giorni dopo, due ragazzine distrussero delle tombe in un cimitero vicino a Milano, scrivendo anche frasi blasfeme accompagnate da segni satanici. Secondo il quotidiano italiano Avvenire del 31 agosto 1996, un giovane racconta come la musica black metal (metallo nero satanico) fosse stata la sua ossessione... l’ascoltava molte ore al giorno. Alla fine afferma: “Mi ero identificato con i gruppi del black metal, magia scandinava. Mi identificavo a tal punto con quella musica che non mi rendevo conto della sua pericolosità”. Nel suo diario personale, la polizia trovò frasi come questa: “Provo un immenso piacere nel distruggere i cimiteri, profanare le chiese, sputare sui crocifissi... ho una missione da compiere e non so qual’ è, ma so che il mio principe nero [il diavolo] mi ha inviato su questa terra.”

Di fatto si può constatare scientificamente, come dicono gli psicologi e gli psichiatri, che i giovani coinvolti in questa musica satanica, restano affetti da turbe della personalità. Afferma padre Beppino Cò, un esorcista italiano: Una volta, pregando per una bambina che si sentiva oppressa, il Signore mi diede una parola di conoscenza che quel male proveniva da un gruppo italiano rock. Consigliai a suo fratello, molto amante di quel genere, di buttar via tutta quella musica satanica e la sorella si liberò. (Cò Beppino, Liberazione e guarigione, Ed. Villadiseriane, 2003, p. 94).

Tantissimi giovani entrano nel mondo rock, perché si sentono vuoti e non provano amore verso la loro famiglia. Allora cercano amici che sostituiranno i loro familiari. Non riuscendo a dare un senso alla loro vita e non avendo nessuno che li guidi su una buona strada, diventano facile preda di gruppi e dottrine strane, che li allontanano da Dio e dai principi morali. Il cardinale John Joseph O’ Connor, arcivescovo di New York, raccomandava: “È importante ricordare quanto siano vulnerabili i giovani, quando vengono privati di tutti i valori assoluti di insegnamenti morali chiari, onesti, non equivoci né confusi, quando non c’è nessuno che dica loro ciò che è corretto e ciò che è sbagliato. Al contrario giungono a loro dei messaggi secondo i quali nessuno ha il diritto di dire ciò che devono fare, ciò che è bene o male. E tutto questo crea un terribile vuoto morale, un vuoto nel quale satana ama introdursi.”.

Ecco alcuni esempi concreti di ragazzi che sono caduti tra gli artigli del maligno attraverso la musica rock. Padre Giovanni Salerno mi raccontava che conobbe un giovane italiano, molto ribelle verso i suoi genitori, che voleva entrare nel suo movimento, ma che era molto affezionato alla musica rock. Il padre gli disse che doveva bruciare tutto quel materiale musicale. All’inizio il ragazzo non voleva, ma poi accettò. E dice il padre: “Mentre bruciavamo tutti quei dischi, il ragazzo incominciò a sentire un fuoco che ardeva nel suo ventre. Alla fine, dopo averli distrutti, provò molta pace e tranquillità. Arrivò persino a pensare di farsi sacerdote”. Purtroppo, poco tempo dopo, tornò a comperare e ad ascoltare quella musica e dovetti allontanarlo. (Rivista Sette e religioni, N° 5, gennaio-marzo 1992, p. 8).

Un altro giovane di 22 anni diede la sua testimonianza a Radio Maria, in Italia, nell’agosto del 2000, in un programma diretto da Giuseppe Ferrari. Raccontò: “Mi avvicinai al satanismo quando avevo 16 anni, mosso dalla curiosità che mi era nata ascoltando la musica rock. A diciott’anni decisi di entrare pienamente in quel mondo e mi misi in contatto con una delle principali sette sataniche italiane. Poco tempo dopo mi resi conto che questi satanisti non mi erano amici. Mi trovavo in una situazione di autentico sfruttamento. In quel momento avevo pochissime risorse economiche, ma mi convinsero che dovevo consegnarle tutte a loro. Avevo solo il denaro per la benzina della moto. Rimasi in quel gruppo 10 mesi, durante i quali partecipai a riti satanici. Erano cerimonie povere, che celavano soltanto una forte perversione sessuale. Eravamo convinti che potevamo dominare gli altri. Si respirava un’aria di sfida continua al mondo cristiano, caratterizzata da una forte intolleranza verso la Chiesa cattolica. I ragazzi della setta si trovavano in situazioni familiari difficili e attraverso il satanismo cercavano di trovare una soluzione ai loro problemi. Questa però non era che un’illusione. Non si può vincere la sofferenza personale diventando nemici del mondo intero. Arrivò un momento in cui non riuscii più a sopportare questa situazione e me ne andai. Col tempo incominciai a riflettere e a scoprire i valori. Decisi di riprendere le redini della mia vera vita e tornare a vedere la luce del sole.”

Un altro caso. Michele aveva diciott’anni quando incominciò ad ascoltare musica rock dal contenuto satanico. Egli dichiara: ”Stavo attraversando un brutto momento. Mio padre aveva appena perso il lavoro a causa della sua correttezza e onestà. Lo avevano licenziato perché non aveva accettato le irregolarità che gli venivano chieste. Mia madre era caduta in una grave depressione e rinfacciava continuamente a mio padre la sua rettitudine. Gli ripeteva costantemente che le persone onorate muoiono di fame e che doveva svegliarsi. Questa situazione disturbò la mia visione della vita. Per molti anni, in collegio e in parrocchia, avevo sentito ripetere che l’onestà e la lealtà erano dei valori molto importanti. Però, ora questi valori, all’improvviso, stavano portando la mia famiglia alla miseria. La cosa più terribile per me era lo stato depressivo di mia madre. Una sera arrivò a dire che si era pentita di aver sposato un uomo onesto come mio padre. Così cominciai a odiare tutto il mondo, odiavo questa società bastarda e falsa, che aveva condannato mio padre per la sua lealtà. Diventai nichilista, oramai non credevo più in nulla. Cercavo una valvola di sfogo al mio stato d’animo e la trovai nel rock satanico. Quella musica mi piaceva, sembrava fatta a proposito per riempire il vuoto di valori che provavo. All’inizio ascoltavo solo la musica. Poi incominciai a tradurne i testi che, spesso, erano lugubri, violenti e pessimisti. Sembravano la rappresentazione perfetta del mio odio verso il mondo. Poi il rock satanico mi portò ad avvicinare il satanismo vero e proprio. Inizialmente entrai in contatto con persone che praticavano la magia nera. Mi prestarono diversi libri che lessi con estremo interesse. Il satanismo sembrava la risposta adeguata alle mie necessità di quel momento. Poi, poco a poco, incominciai ad appassionarmi allo spiritismo... mi affascinava l’idea di interrogare i morti. Il mondo dell’aldilà mi sembrava, in un certo senso, più puro di quello in cui vivevo realmente, e così, con un gruppo di amici, iniziammo a fare sedute spiritiche per entrare in contatto con le anime dei defunti. La cosa durò alcuni mesi e mi accorsi che questa passione mi isolava dal mondo... il che non mi rendeva felice, ma riempiva la mia vita. Sentivo che l’esperienza dello spiritismo, come prima quella del satanismo, aveva contribuito a colmare un vuoto che c’era dentro di me, ma nient’altro. Tuttavia entrambe le esperienze mi avevano reso più lugubre e pessimista di prima. Avevo perso completamente la dimensione della realtà e vivevo in un mondo tutto mio. Continuavo ad ascoltare la musica rock di tipo satanico. Non potevo smettere di sentirla. Mi dava forza e coraggio per andare avanti; ma al tempo stesso mi stava avvelenando. Finché mi innamorai di Valentina, una ragazza splendida. Grazie a lei recuperai la speranza. Nello stesso periodo mio padre trovò un nuovo lavoro e la situazione familiare migliorò. Molti altri ragazzi caddero ancora più in basso fino a commettere delitti. Io non arrivai fino a quel punto, ma se non avessi cambiato strada, sarebbe successo qualcosa di terribile. Ero a quell’epoca veramente fragile. Molti giovani come me sono delusi del mondo. Si sentono traditi dalla vita. Sognano un mondo più giusto che non sia soltanto una terra di malfattori e impostori, disposti a inginocchiarsi davanti al dio denaro e ai potenti. Da tutta questa mia esperienza ho imparato che, per combattere i mali del mondo, non bisogna fuggire. Bisogna impegnarsi per costruire qualcosa di meglio. Isolarsi dalla realtà, attraverso le pratiche esoteriche, non serve a nulla. Perciò direi ai giovani di stare attenti, perché il demonio attenta alle nostre fragili vite, quando trova il terreno fertile della delusione e della disperazione. Io non voglio lasciarmi intrappolare dal pessimismo di Satana.” (Climati Carlo,I giovani e l' esoterismo, o.c., p. 46)

Articolo tratto dal libro: Liberaci dal maligno di PADRE ÁNGEL PEÑA Edizioni Villa di seriane Nihil Obstat P. Ignacio Reinares Vicario Provincial Agustino Recoleto. Imprimatur Mons. José Carmelo Martínez Obispo de Cajamarca (Perú) © Edizioni Villa di seriane via Locatelli 1, 24020 Villa di Serio (BG)

Il maligno si nasconde anche nella musica e ha esteso i suoi tentacoli ovunque, ma nulla può contro Nostro Signore Gesù Cristo che lo può schiacciare, e può liberare da ogni male chiunque si appella al suo Nome che è al di sopra di ogni nome..

“Perciò anche Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato un nome che è al di sopra di ogni nome, affinché nel nome di Gesú si pieghi ogni ginocchio delle creature (o cose) celesti, terrestri e sotterranee, e ogni lingua confessi che Gesú Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.” (Filippesi 2:9-11)

A cura di: IoDifendoilCattolicesimo.blogspot.it


11 commenti:

  1. Ma vaffanculo cristiani del cazzo prima di parlare di satana nella musica informatevi pk nn tutti sono satanici informatevi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristiani sicuramente, ma del "c...", quello magari piace a te, visto che l'hai citato. Mmmmmmhhh bongustaio!!!

      Elimina
    2. Dimenticavo una cosa: tu sei il solito coglione che si firma come "unknown", il soito sconosciuto testa di "c..." che si spaccia per biblista e protestante e oggi ti ho beccato che difendi il metal. Non ti rimprovero perché difendi o ti piace l'heavy metal, ma perché vieni qui a importunare da sconosciuto con una doppia morale. Ti sei tradito da solo. Ti credi che io debba mostrare un linguaggio riguardevole nei tui confronti o amore cristiano coi tipi come te, e abbia paura a mostrarmi per quello che sono veramente? Beh, io non vendo bibbie, non devo mostrare nulla a nessuno e non devo vendere la mia immagine con nessuno, non dico o non incito la gente a comportarsi come me, e che come molti hanno capito ho un caratteraccio, dico solo alla gente di stare lontani dalle sette, dai falsi profeti e dai tipi come te, e di rimanere aggrappati all'unica vera chiesa, quella cattolica, malgrado abbia un cardinalato al suo interno molto discutibile per condotta ed eresie che insegnano e per malefatte che nascondono. L’unica cosa che dico a te, non ti piace il mio blog? Hai il tuo genere di musica? Bene, hai vinto un grammy award, solo non ci venire più qui a fare il maestrino, il moralista e il correttore.

      Elimina
    3. Vi dico una cosa che forse non immaginate: la bibbia non è la verità assoluta e il satana della bibbia (oltretutto inesistente come il vostro sanguinario Geova) è diverso dal mio Satana, il vero Padre dell'umanità, l'Essenza Madre degli Dei che il vostro stupido cristianesimo ha pensato di cancellare mascherandoli dietro i vostri patetici santi. Il mio Satana è Etica (non la vostra morale), è Giustizia, è Sapientia et Libertas, è la Via della Mano Sinistra, è Conoscenza verso l'Illuminazione, è Libertà e ricerca del Vero. Troppo facile utilizzare gruppi di bande giovanili acide per infangare il nostro nobile Dio, troppo facile utilizzare la musica commerciale banalizzando i suoi messaggi...nessun vero Satanista è pedofilo, deviato o sfruttatore. Da quel che mi risulta nella bibbia e nel Talmud la pedofilia e l'incesto sono pratiche incoraggiate come il massacro nel sangue. Giocate sporco cattolici papisti. Ma il vostro gioco non durerà a lungo. Satana ha già vinto.

      Elimina
    4. Marlene, io sento che le tue affermazioni sono di ispirazione diabolica e non mi meraviglio affatto. Tu non sei la solo o il solo(???) che si esprime in tal modo. Posso dirti una cosa, tu stai dalla parte sbagliata. Il principe di questo mondo è già stato giudicato(Gv 16,11). Non è padre della verità ma della menzogna.

      "voi che avete per padre il diavolo, e volete compiere i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin da principio e non ha perseverato nella verità, perché non vi è verità in lui. Quando dice il falso, parla del suo, perché è menzognero e padre della menzogna." (Gv 8,44)

      Poi, tanto per essere precisi, noi cattolici non adoriamo Geova, non so nemmeno chi sia questo falso nome masoretico e dio dei Testimoni di Geova, gruppo settario ed eretico, ma adoriamo l'Iddio Onnipotente Cattolico Io Sono, assieme al Figlio Gesù Cristo e lo Spirito Santo, e con la santa e potente intercessione di Maria Santissima che fa tanto paura al diavolo, e fa bene perché l'Alta Dama Suprema le schiaccia la testa (Genesi 3,15). Tuttavia l'articolo parla di come nei gruppi heavy metal ci siano spesso messaggi di natura diabolica, subliminali o palesi, specie nei gruppi odierni dove il messaggio satanico è esplicito e diretto. Tu dici che nessun vero satanista è pedofilo, ma a mio avviso, dalle testimonianze che ho letto (e sono a migliaia), nelle segrete riunioni sataniche di alto livello avverrebbe di tutto, dalle orge con animali, a uomini e donne, tra donne e tra uomini, e a riti di sangue. I bimbi vengono pure sacrificati per avere più potere e le pratiche sessuali sono anche dei ricatti morali per gli adepti in modo da farli rinunciare a parlare o lasciare tali congregazioni segrete. Il tuo padrone, principe di questo mondo, agisce in segreto e come ho detto sopra è il padre della menzogna. Non mi meraviglio affatto che tu prenda parte del suo tenebroso disegno e rinneghi con una semplicità puerile e semplicistica le sue opere e la sua natura. D'altronde tutti i figli del demonio sono tenuti nelle tenebre come te, se sei contento tu! Tuttavia ti dico questo, lascia perdere quel credo che hai abbracciato, e volgiti al Cristo Redentore ed egli non solo ti libererà, ma ti mostrerà una via nuova, una vita nuova e una verità che nessuno possiede. Gesù Cristo cerca proprio le persone come te, che sono nei legami di satana.

      Recita questa preghiera di intercessione se hai fegato:

      Padre Nostro, che sei nei cieli, sia santificato il Tuo nome, venga il Tuo regno, sia fatta la Tua volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non c'indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Perché Tuo è il regno, Tua è la potenza e la gloria nei secoli dei secoli.

      Recita anche questa se sei un vero uomo o donna con le palle:

      Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne, e benedetto il frutto del seno tuo Gesù. Santa Maria Madre di Dio prega per noi peccatori, adesso e nella'ora della nostra morte, amen.

      Gloria al Padre, al Figlio,e allo Spirito Santo, com'era nel principio ora e sempre, nei secoli dei secoli amen.

      Guarda che succede nel dire queste tre preghiere in sequenza come ti ho riportato. Guarda il vero potere della preghiera di intercessione e della misericordia di Dio. Ricordati una cosa, anche i demoni credono e tremano (Giacomo 2,19) e tutti sui cieli, sulla terra e sotto terra, ogni ginocchio si piegherà a Gesù Cristo Nostro Signore, (Filippesi 2,9), non hai via di scampo.

      Nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo, amen.

      Elimina
  2. Amico non insultare l'heavy metal alla cazzo, e poi se tu consideri gli AC/DC con la sigla che hai detto tu, allora come spieghi che il nome è quello di un elettrodomestico che hanno trovato, cazzo apri gli occhi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io a casa mia faccio quello che mi pare, e non ho insultato l'heavy metal, anche se questo sito non tratta materia di heavy metal se non in questo articolo che parla di relazione tra la musica metal con messaggi negativi e certi gruppi metal che per vendere o per avere successo hanno fatto patti col diavolo, e questo non è una novità. Guarda Bob Dylan che spesso ha parlato del "crossroad" usanza tipica di patto col diavolo in voga tra i chitarristi blues neri, ci fecero anche un film con Ralph Macchio, si chiamava CrossRoad Adeventures, guarda caso era in tema blues dei neri e racconta di un ragazzo che studia chitarra classica, ma aveva due anima, uno spirito apparente per ilk classico ma la sua vera e seconda anima pendeva per il blues. Tuttavia non sto a rompere l'anima per questo o quello, ma per ciò che non si vede in profondità in questi gruppi metal, che oramai sono sempre più esplicitamente satanici senza troppi messaggi subliminali. Te lo ricordi il bassista dei metallica Jason Newsted? Lui è sempre stato un grande bassista e anche bravo cantante, James Hetfield lo umiliava sempre e non gli permetteva nemmeno di far sentire il basso negli album successivi a Cliff Barton, lui poi lasciò il gruppo e formò la sua band, peccato però che nel suo nuovo look e nella batteria esibisce senza mezzi termini l'immagine del bafometto. Ma io dico, ma senza il diavolo non riescono a comporre nulla? Quà non si tratta di ritmo metal e di sound originale e accattivante, (tralasciando i testi che spesso sono negativi od oscuri) qui si tratta di avere successo e quello lo da il diavolo in persona. Se ti fai un idea di com'è fatta l'industria della musica americana e mondiale, oramai e tutta sotto il giogo del diavolo. Punti di vista differenti.

      Elimina
  3. Ti posso dire, la cosa che mi hanno insegnato Metal e Rock sono rispetto e libertà, vivi è lascia vivere anche tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho capito quello che vuoi dire, e capisco che tu vuoi esser rispettato per le tue idee e la libertà, sia pure quello di ascoltare musica metal, e a me può stare bene, ma devi comprendere anche l'oggetto e il contesto di questo articolo, l'analisi fatta sulla musica metal in generale da un gruppo di ricerca cattolico e che ho voluto riportare in questo blog, cioè il legame tra musica metal e influenza spirituali negative coi messaggi subliminali e ritmi decisamente aggressivi. Questo era l'oggetto dell'articolo.

      Tu dici che la musica Rock e Metal t'insegnano "rispetto e Libertà", ma i fatti riportano il contrario, che il rock e il metal sono sempre stati mezzi attraverso il quale trasmettere ai giovani messaggi di libertinismo sessuale, uso di droghe, diseducazione, violenza, anti-religione, ribellione alle regole, ai genitori ecc se questa è scuola di libertà e rispetto.... stiamo messi bene.

      Elimina
  4. Non c'è niente da dire, tanto non capirete mai e poi mai, avete una mentalità troppo chiusa chiusa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che vanti aperture a destra e a sinistra e accusi noi di essere "chiusi", cosa inesatta forse siamo analitici, non chiusi, tu invece sei aperto solo davanti o anche da dietro?

      Elimina

.

TRATTO DAL FILM: "BEN HUR" CHE INCONTRA GESU' CHE LO DISSETA (LA SUA STRAORDINARIA MISERICORDIA)

ARTICOLI PIU' VECCHI IN ORDINE CASUALE

COMMENTI RECENTI

Profezie della Madonna a Baron Renato sull'invasione dei rifugiati ai giorni nostri

ADESSO VUOL MODIFICARE PURE IL PADRE NOSTRO, COI COMPLIMENTI DI "SAN" LUTERO...